Sabato, 31 Luglio 2021

Fallimenti aziendali in calo nei primi tre mesi del 2017

Fallimenti delle imprese italiane in calo, anche se restano sempre molti rispetto agli anni precedenti la crisi, secondo quanto emerge dall’ultimo aggiornamento dell'Analisi dei fallimenti in Italia realizzata da CRIBIS, società del gruppo CRIF specializzata nella business information.

Nel primo trimestre 2017 le aziende fallite sono state il 16,8% in meno rispetto ad un anno fa, il 20,2% rispetto al 2015, il 20,3% rispetto al 2014. Le 2.998 aziende italiane che tra gennaio e marzo hanno portato i libri in tribunale confermano il consolidamento dell’inversione di tendenza rispetto al costante aumento dei fallimenti che aveva toccato il suo picco nel 2014, con 15.336 casi, di cui 3.760 solo nel primo trimestre dell’anno.

Nel primo trimestre 2017 sono fallite in media 47 imprese al giorno, circa 2 ogni ora. Malgrado il progressivo calo, il numero dei fallimenti registrati rasta molto più alto che nel 2009, quando i fallimenti erano 2.200. Da allora, per via della crisi, i fallimenti hanno fatto registrare un aumenti 36,3%.

Si fallisce di più nel commercio e di meno nei servizi: nei primi 3 mesi dell’anno in corso sono fallite 1.020 imprese attive nel primo settore (comunque il 13,7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016) contro 210 riguardanti il secondo ambito. Industria ed edilizia hanno registrato rispettivamente 759 e 611 fallimenti      

Il maggior numero di fallimenti si è avuto in Lombardia, con 641 casi (21,4% del totale), anche perché la distribuzione sul territorio nazionale dei fallimenti è correlata alla densità di imprese attive nelle diverse aree del Paese. Dal 2009 ad oggi si contano 22.883 imprese lombarde fallite. Alle spalle della Lombardia, seguono il Lazio, con 386 casi e un’incidenza sul totale del 12,9%, e la Campania, con 275 casi e un’incidenza del 9,2%. Nelle prime dieci posizioni della graduatoria si trovano anche il Veneto (261 fallimenti), la Toscana (242), l’Emilia Romagna (205), il Piemonte (173), la Sicilia (164), la Puglia (148) e le Marche (84).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Fallimenti aziendali in calo nei primi tre mesi del 2017

Today è in caricamento