Giovedì, 25 Febbraio 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Scarsa formazione per lavorare in Italia, ma aumenta chi cerca di apprendere online

Il 65% dei lavori che faranno quanti oggi stanno ancora compiendo il proprio percorso di formazione non è ancora stato inventato, secondo un’analisi resa nota qualche tempo fa dal World Economic Forum, e la formazione resta un nodo cruciale per trovare lavoro, come attestano alcuni dati dell’Osservatorio ExpoTraining.

In Italia solo il 4,3% dei migranti ha frequentato un corso di formazione, a fronte di una media europea del 13%, secondo i dati Eurostat. Di contro, da un panel di 500 imprenditori, sindacalisti ed esperti di formazione interpellati dall’Osservatorio ExpoTraining emerge che l’85% degli imprenditori ritiene la formazione lo strumento più importante per l’integrazione, il 76% è disponibile ad assumere dopo un corso di formazione specifico e il 53% ritiene che la formazione, oltre che per le finalità dell’impiego, debba aiutare a conoscere meglio la lingua e la cultura italiana.

Le ricerche attinenti alla formazione online sono cresciute del 35% circa nell’ultimo anno, particolarmente nel Sud Italia, in Puglia, Campania, Abruzzo, ma anche in Lombardia e nel Lazio. Particolarmente ricercati sono i corsi e i manuali di lingue, marketing, web marketing, finanza, gestione finanziaria ed investimenti, attività sociali, design per interni, psicologia ma anche quelli attinenti a salute, benessere, fitness, motivazione, gestione della casa (dati Google Trends e SEMrush elaborati da Bruno Editore).

"Nel 2017 solo con la Bruno Editore sono stati scaricate più di 90.000 copie di manuali professionali, anche questa una tendenza in aumento nel 2018" fa sapere Giacomo Bruno, fondatore della Bruno Editore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Scarsa formazione per lavorare in Italia, ma aumenta chi cerca di apprendere online

Today è in caricamento