Martedì, 28 Settembre 2021

Identikit del mutuatario in Italia: 40 anni e 110mila euro da ammortare in 25 anni

Secondo un’analisi dell’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, al crescere dell’età diminuisce la percentuale di coloro che ricorrono al mutuo per comprare casa e tra i pensionati gli acquisti con finanziamento bancario sono decisamente minoritari.

In media, chi ha un mutuo immobiliare in Italia ha 40 anni: il 71,1% di quanti hanno acceso un mutuo nella prima parte del 2018 ha infatti un’età compresa tra 18 e 44 anni. Il 76,2% dei cittadini finanziati è di origine italiana, il 12,4% è appartenente all’Unione Europea e l’11,4% extra comunitario.

Il mutuo ha in media una durata di 25 anni ed è di 110mila euro: praticamente 1 su 3 (74,3%) ha una durata compresa tra 21 e 30 anni, mentre nel 40,3% dei casi riguarda un importo compreso tra 50mila e 100mila euro e nel 38,8% un importo tra i 100mila e i 150mila euro.

Chi è in pensione ricorre al mutuo immobiliare solo il 13,9% delle volte, mentre l’86,1% della compravendite effettuate da questa tipologia di acquirenti è avvenuto senza l’intervento da parte di istituti di credito.

Gli acquisti immobiliari da parte di pensionati sono calati di mezzo punto percentuale: dall’8,5% del primo semestre dell’anno scorso all’8% del periodo gennaio-giugno di quest’anno. Nel 66% dei casi i pensionati hanno comprato l’abitazione principale, nel 24,7% hanno comprato per investimento e nel 9,3% hanno acquistato la casa vacanza (rispetto a un anno fa diminuisce sia la percentuale di acquisti di casa vacanza, -1,4%, sia quella di acquisti per investimento, -2,1%). L’attenzione dei pensionati si è concentrata sui trilocali (38,3%), seguiti dai bilocali (28,2%) e dai quadrilocali (15,4%); ville, villette, rustici, case indipendenti e semindipendenti hanno rappresentato insieme l’11,3% degli acquisti da parte di pensionati.

Oltre una persona su 4 tra chi vende casa è pensionata (26,8% la percentuale esatta): il 64,9% dei pensionati ha venduto per reperire liquidità, il 22,4% per migliorare la qualità abitativa (percentuale cresciuta di 2,5 punti rispetto allo stesso periodo del 2017) ed il 12,7% per trasferirsi in un altro quartiere o in un’altra città.

Immagine 2-2-5

Immagine-10-17

Si parla di
Sullo stesso argomento

Identikit del mutuatario in Italia: 40 anni e 110mila euro da ammortare in 25 anni

Today è in caricamento