Sabato, 31 Luglio 2021

Gli italiani non sono disposti ad allontanarsi da casa per lavorare

Se devono scegliere tra un lavoro lontano da casa e nessun lavoro, gli italiani scelgono quest’ultima ipotesi secondo quanto emerge dall’Osservatorio mensile che Findomestic (società di credito al consumo del Gruppo BNP Paribas) ha realizzato in collaborazione con Doxa.

Il 46% degli italiani non è disposto ad accettare un lavoro lontano da casa, mentre soltanto 2 lavoratori su 10 rinuncerebbero a vivere in Italia per il lavoro dei propri sogni. Metà dei lavoratori italiani utilizzerebbe eventuale maggior tempo libero per stare di più  con la famiglia il 43% per dedicarsi ai propri hobby, il 42% per viaggiare e il 28% per fare sport.

Il 61% dei lavoratori è soddisfatto dell’equilibrio tra lavoro e vita privata che è riuscito a raggiungere, ma molto soddisfatto è soltanto 1 su 10. Oltre 3 su 4 (76%) sono soddisfatti del proprio clima lavorativo mentre circa 2 su 3 apprezzano la sicurezza del posto (66%).

Il posto fisso indirizza il 42% delle scelte di lavoro, anche se solo il 36% dei lavoratori si reputa soddisfatto delle opportunità di fare carriera.

Il 54% vorrebbe guadagnare di più e un’identica percentuale di occupati lamenta scarsa coerenza tra il proprio impiego e la propria formazione. Di contro, i livelli retributivi sono la motivazione principale della scelta del lavoro per il 64% dei lavoratori.

Il 60% lavoratori italiani ha pensato almeno una volta di cambiare lavoro, soprattutto nella fascia fra i 35 e i 44 anni. Di fronte alla possibilità di cambiare occupazione, un italiano su 4 sceglierebbe di lavorare alle dipendenze di un ente pubblico.

La flessibilità dell’orario di lavoro interessa più alle donne che agli uomini (35% contro 26%), i quali invece danno più peso all'autonomia decisionale (31% contro 27%) e all'opportunità di fare carriera (17% contro 9%).

Tra i benefit che i lavoratori chiedono spiccano i buoni spesa (per carburante, alimentari ed elettronica), con una percentuale del 40%. Seguono una maggiore flessibilità dell'orario di lavoro (38%) e forme di assistenza sanitaria (35%), queste ultime desiderate soprattutto dalle donne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Gli italiani non sono disposti ad allontanarsi da casa per lavorare

Today è in caricamento