Asso di denari

Asso di denari

Quasi cinque milioni di italiani lavorano di domenica, ma in Europa sono molti di più

Mentre si discute se sia giusto e lecito oppure no, il lavoro domenicale è realtà per molti lavoratori, secondo emerge da un'analisi realizzata dall'Ufficio studi della Cgia di Mestre (riferita al 2016) anche se il Belpaese resta molto indietro rispetto al resto d’Europa.

Sono 4,7 milioni gli italiani che lavorano di domenica: 3,4 sono lavoratori dipendenti e gli altri 1,3 sono autonomi (artigiani, commercianti, esercenti, ambulanti, agricoltori).

Lavorano di domenica soprattutto i lavoratori autonomi: a fronte del 20% di dipendenti che trascorrono la giornata festiva gli autonomi che saltano la festività sono quasi il 25%.

Il settore con più lavoro di domenica è quello di hotel e ristoranti: i 688.300 lavoratori dipendenti coinvolti incidono sul totale degli occupati dipendenti del settore per il 68,3%. Seguono il commercio (579.000 occupati pari al 29,6% del totale), la Pubblica amministrazione (329.100 dipendenti pari al 25,9%), la sanità (686.300 pari al 23%) e i trasporti (215.600 pari al 22,7%).

Si lavora di domenica anzitutto in Val d’Aosta, Sardegna e Puglia, con percentuali rispettivamente del 29,5%, del 24,5% e del 24%. Seguono Sicilia (23,7%) e Molise (23,6%) mentre in coda alla classifica, si posizionano Emilia Romagna (17,9%), Marche (17,4%) e Lombardia (16,9%). Osservando che il lavoro domenicale è diffuso soprattutto nelle aree con maggior vocazione turistica, la Cgia rileva che la media nazionale si attesta al 19,8%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i Paesi Ue l’Italia è quintultima per lavoro domenicale (nel 2015):  la media degli allora 28 paesi Ue era del 23,2% e le percentuali nazionali vedevano al primo posto la Danimarca (33,9%) seguita da Slovacchia (33,4%) e Paesi Bassi (33,2%). Solo Austria (19,4%), Francia (19,3%), Belgio (19,2%) e Lituania (18%) presentavano una quota inferiore a quella dell’Italia (19,5%).

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Like
    Like

    Se vi è una turnazione equa tra dipendenti è la soluzione per tante persone che abbisognano anche e soprattutto dei servizi in tutti i settori, sia pubblici che privati, tali e quale come per i giorni feriali, quindi ben vengano i negozi aperti, ospedali funzionanti anche nelle sale operatorie con personale quali@#?*%$to, medici di base con eventuale sostituto, infermieri privati, idraulici ed elettricisti, uffici pubblici e non solo musei e pinacoteche. 2-3 ore per ciascuno e non pesa a nessuno.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento