Sabato, 18 Settembre 2021

Libretto di circolazione e certificato di proprietà dell’auto saranno accorpati: cosa cambia

Foto Ansa

Il documento unico di circolazione potrebbe finalmente diventare una realtà anche in Italia, come già è per gli automobilisti di tutti gli altri Paesi europei. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti approntato il decreto che istituisce il nuovo documento, in attuazione della legge sulla riforma della pubblica amministrazione.

Il documento unico di circolazione sostituirà certificato di proprietà e libretto di circolazione, anche se non ci sarà la fusione tra il Pra, il pubblico registro automobilistico gestito dall’Aci, che rilascia il certificato di proprietà, e la Motorizzazione, che invece consegna il libretto di circolazione (ciascuno dei 2 enti manterrà la propria banca dati). 

Il documento unico consentirà un risparmio di 39 euro per ogni pratica di immatricolazione o passaggio di proprietà: 61 euro contro i 100 che si pagano a tutt’oggi. 

Dal 2018 si pagheranno 2 bolli al posto dei 4 previsti oggi: 32 euro contro 64 (anche se le banche dati resteranno 2, l’operazione sarà infatti unica e sarà direttamente l’Aci a ‘interrogare’ la banca dati della motorizzazione) e la tariffa da pagare - fissata dal ministero delle Infrastrutture - sarà abbassata: da 37 euro a 30. Il dimezzamento dei bolli comporterà un calo di gettito per lo Stato intorno ai 50 milioni di euro l’anno.

libretto-circolazione-auto

Il bollo auto non sarà controllato durante la revisione dell’auto, in Parlamento non è infatti passata una proposta legislativa in base alla quale "gli uffici competenti del Dipartimento per i trasporti terrestri e le imprese autorizzate dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti [...] prima di effettuare la revisione ai veicoli soggetti alla revisione obbligatoria" avrebbero dovuto "verificare l'avvenuto pagamento, dell'anno in corso e degli anni precedenti, della tassa di proprietà, della tassa di circolazione e della situazione di fermo amministrativo".

Si parla di

Libretto di circolazione e certificato di proprietà dell’auto saranno accorpati: cosa cambia

Today è in caricamento