Lunedì, 26 Luglio 2021

Le malattie per cui si è esenti dal ticket sanitario

Il ticket sanitario per prestazioni fornite dalla sanità pubblica non è sempre obbligatorio, perché lo Stato riconosce esenzioni per particolari patologie o condizioni economiche. Ecco quali sono le patologie a cui si applica l’esenzione.

E’ esentato dal ticket chi soffra di malattie croniche ed invalidanti, secondo una lista stilata dal Ministero della Salute e pubblicata sul sito web del ministero stesso (la lista è costantemente aggiornata, quindi è sempre bene controllarla). Per ottenere l’esenzione in questo caso occorre presentare una particolare richiesta all’Asl di competenza mostrando il certificato del medico curante che attesta la presenza di una o più malattie incluse all’interno del DM 28 maggio 1999, n. 329 e successive modifiche.

E’ esentato dal ticket chi soffre di malattie rare, cioè con una diffusione inferiore ai 5 casi ogni 10.000 abitanti. L’esenzione è estesa anche ai familiare dell’assistito ove siano in corso accertamenti di patologie rare di origine genetica. L’elenco delle malattie rare è disponibile sul sito del ministero, che ad oggi riporta 284 malattie e 47 gruppi di patologie rare che danno diritto all’esenzione ticket sanitario.

Chi soffre di un’invalidità accertata gode di esenzione totale o parziale per tutte o alcune delle prestazioni e visite specialistiche di cui ha bisogno. Anche in questo caso occorre rivolgersi all’Asl di competenza affinché abbia luogo una verifica da parte della Commissione medica competente operante sul territorio.

Non c’è ticket per tumori, gravidanza e Hiv: nel dettaglio, sono gratuite le visite mediche periodiche ostetrico-ginecologiche indicate sul sito del Ministero della Salute e previste dal Decreto ministeriale del 10 settembre 1998, i test per valutare se si è affetti da Hiv e gli accertamenti per diagnosi precoce di alcuni tumori quali:

  • mammografia di donne tra i 45 ed i 69 anni (se l’esame mammografico le richiede, anche le prestazioni di secondo livello sono gratuite);
  • esame citologico cervico – vaginale, meglio noto come PAP test per donne tra i 25 ed i 65 anni (può essere eseguito gratuitamente ogni 3 anni);
  • colonscopia per uomini e donne di oltre 45 anni (può essere effettuato senza spese ogni 5 anni).
Si parla di
Sullo stesso argomento

Le malattie per cui si è esenti dal ticket sanitario

Today è in caricamento