rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

I manager meglio pagati? Sono laureati a Milano e lavorano in una grande azienda lombarda

Badenoch&Clark, società di consulenza internazionale di executive search, ha pubblicato alcune Salary Guide, in collaborazione con JobPricing, sulle retribuzioni dei manager nel mercato italiano, ricavate da una ricerca condotta su un campione di oltre 300mila dirigenti in tutta Italia. I dirigenti meglio remunerati nel 2017 lavorano nelle grandi aziende in Lombardia, mentre in fondo alla classifica vi sono quelli che operano in Basilicata. Il gap tra la retribuzione annua lorda (RAL) di un dirigente milanese (104mila euro) e uno potentino  (84mila) risulta di circa 20mila euro lordi annui.

Nelle grandi imprese il RAL dei manager supera i 112mila euro annui, in quelle di dimensioni medie (da 51 a 250 dipendenti) risulta pari a 103.276, in quelle più piccole si attesta sugli 89.491 euro annui. La RAL è di norma più alta nelle assicurazioni, nell’alimentare e nell’industria dei beni di largo consumo. Nel settore farmaceutico appare più elevata per i dirigenti la componente variabile della retribuzione, mentre in fondo alla classifica troviamo i dirigenti con ruoli IT che operano in società di servizi e consulenza software. I manager meglio retribuiti, oltre ai direttori generale, operano nei settori legale&compliance, amministrazione, finanza e controllo e marketing&comunicazione.

La RAL dei manager cresce soprattuto nei primi 10 anni di carriera (dai 25 ai 34 anni), quando l’incremento arriva al 24,1%, mentre nei 20 anni successivi aumenta più lentamente (21,3%) e nella fascia dai 55 ai 64 anni scende al 19,5%. Nel complesso il “gap generazionale” dei dirigenti italiani nel campione esaminato, partendo dallo stipendio del giovane manager (25 anni) fino all’ultimo stadio della carriera dirigenziale (65 anni), sfiora il 30%.

Un titolo di studio universitario garantisce una remunerazione più elevata, di norma, rispetto a colleghi sprovvisti di laurea (103.681 euro contro 97.345), con un gap tuttavia piuttosto modesto (6,5% in media). La RAL è migliore per i laureati alla Bocconi e alla Cattolica di Milano, nonché, a poca distanza, all’Università degli Studi di Parma e ai Politecnici di Milano e Torino.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

I manager meglio pagati? Sono laureati a Milano e lavorano in una grande azienda lombarda

Today è in caricamento