rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022

La banca per gli italiani? E' sempre più soltanto un’app del proprio smartphone

Nel 2015 il telefonino (insieme al tablet) ha sorpassato il computer fisso come modalità preferita di fruizione del mobile banking, secondo quanto attesta il rapporto annuale di Abi Lab.

Gli utenti del mobile banking sono 5,5 milioni e l’anno scorso hanno fatto segnare un incremento del 15% rispetto all’anno precedente.

In 2,9 milioni di casi la connessione avviene tramite smartphone (in percentuale si tratta del 64% dei casi sul totale di 5,5 milioni), in 460mila tramite tablet (8,5% del totale) mentre altri device che consentono di connettersi in mobilità sono usati da 1,2 milioni di utenti (27,5% del totale). Nel 2015 il 29% degli utilizzatori di Home Banking tramite PC utilizza anche lo Smartphone per accedere ai servizi bancari, con una crescita del 22% rispetto al 2014.

Tutte le banche offrono applicazioni per iOS e Android, i 2 sistemi operativi più diffusi sul mercato, mentre il 64% è già posizionata anche su Windows. Accanto all'applicazione classica, il 68% delle banche offre un’applicazione apposita per la compravendita di strumenti finanziari.

C’è chi sta approntando banche apposite ed esclusivamente per telefonini: Unicredit punta a lanciare l’anno prossimo Buddybank, che offre il conto corrente, la carta di debito e di credito e prestiti personali con tetti fino a 10mila euro, un servizio di assistenza — una concierge simile a quella degli alberghi, aperta 24 ore su 24 con persone fisiche in linea al telefono e non numeri da digitare — per prenotare hotel e ristoranti, iscriversi a gare sportive, chiamare taxi, inviare fiori, cercare auto in condivisione e quant’altro può servire nella vita di tutti i giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

La banca per gli italiani? E' sempre più soltanto un’app del proprio smartphone

Today è in caricamento