rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Quali sono le offerte per le forniture di gas

Per le utenze del gas esistono piani tariffari a prezzo bloccato, indicizzato e fisso, ecco una rapida guida per capire cosa sono e quale possa essere la scelta più conveniente per le proprie esigenze.

Fornitura di gas a prezzo bloccato: il prezzo è fissato dal venditore e rimane invariato per tutta la durata del contratto stipulato dall’acquirente, (in genere tale durata è di 1-2 anni). Allo scadere del periodo, il gestore farà una nuova offerta al cliente, che potrà accettare o cambiare fornitore. Il prezzo bloccato garantisce che non si subiranno ripercussioni di eventuali oscillazioni del prezzo del gas per tutta la durata del contratto: non si subiranno quindi eventuali rincar ma non si potrà neanche beneficiare di eventuali ribassi.

Fornitura di gas a prezzo indicizzato: il prezzo del gas cambia al variare del costo della materia prima sulla base degli indici di borsa o delle tariffe praticate dall’Autorità di settore (per le utenze di maggior tutela). L’utente può godere di eventuali ribassi dell’approvvigionamento del gas, ma può anche subire gli eventuali rincari dello stesso.

Offerte tutto compreso: in cambio di una cifra fissa, mensile o annuale, si può consumare una quantità di gas prefissata (e indicata in metri cubi). I gestori mettono a disposizione degli utenti diverse taglie tra cui scegliere, a seconda dei consumi che questi ultimi si aspettano. L’utente ha la certezza del prezzo bloccato per tutta la durata del contratto, a patto di rimanere entro la soglia di consumi che ha scelto  (in caso di sforamento, alcuni gestori consentono un immediato cambio di taglia, ma tale adeguamento è subordinato al preventivo pagamento dei consumi extra maturati con la taglia precedente).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Quali sono le offerte per le forniture di gas

Today è in caricamento