rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Il Pil italiano si regge sulle famiglie, ma i loro consumi nel 2017 crescono poco

Secondo l’Ufficio studi della Cgia, la ricchezza prodotta dall’Italia (Pil) è per la più parte dovuta ai consumi effettuati dai privati sul suolo nazionale.

Il 79,6% dei quasi 1.680 miliardi del Pil italiano è dovuto ai consumi interni, composti per il 60,8% dalla spesa delle famiglie e per il 18,8% dalla spesa della Pubblica amministrazione.

Nel 2017 i consumi delle famiglie dovrebbero crescere dell’1,4%, ma nell’area euro solo per Francia (+1,1%) e Grecia (+0,9%) si prevede un incremento inferiore al nostro. Le spesa per consumi della Pa, invece, registrerà quest’anno un incremento dello 0,7%.

Le vendite al dettaglio hanno avuto una lieve ripresa (+0,4%) nei primi 9 mesi del 2017 ma secondo il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo «le piccole attività commerciali e artigianali continuano a non percepire la ripresa. Queste imprese, infatti, lavorano quasi esclusivamente per il mercato domestico e sebbene negli ultimi 3 anni i consumi sono tornati a salire, i benefici di questa crescita hanno interessato quasi esclusivamente la grande distribuzione organizzata. Dal 2006 al 2016, ad esempio, il valore delle vendite al dettaglio nell’artigianato e i nei piccoli negozi di vicinato è crollato del 13,1%; nella grande distribuzione, invece, è aumentato del 6,2%. Questo trend è proseguito anche nei primi 9 mesi di quest’anno: mentre nei supermercati, nei discount, nei grandi magazzini le vendite sono aumentate dell’1,7%, nei piccoli negozi la diminuzione è stata dello 0,6%».

Le famiglie hanno ridotto l’acquisto di beni e aumentato quello di servizi (rispettivamente -12% e +7 %) dal 2006 al 2016. Le contrazioni più importanti hanno riguardato i trasporti (-15,4%), i mobili/elettrodomestici (-15,1%) e gli alimentari/bevande (-11,2%).

Nel 2017 gli investimenti dovrebbero crescere del 2,5%, dopo essere calati, negli ultimi 10 anni, del 24,3%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Il Pil italiano si regge sulle famiglie, ma i loro consumi nel 2017 crescono poco

Today è in caricamento