rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Poste, dal 10 gennaio 2017 una raffica di rincari

I servizi postali saranno più cari dal 10 gennaio 2017, secondo quanto anticipato da Poste Italiane. Ecco nel dettaglio quali saranno i nuovi costi che Poste Italiane applicherà a seconda di pesi e destinazioni delle spedizioni affidate alle sue cure.

Le raccomandate costeranno da 50 a 65 centesimi in più come minimo a seconda del peso e del fatto che il destinatario sia in Italia o all’estero. Una raccomandata in Italia fino a 20 grammi costerà 5 euro contro i 4,5 attuali e l’aumento varrà anche per le comunicazioni connesse alle notifiche: Comunicazione Avvenuta Notifica, Comunicazione Avvenuto Deposito, altre comunicazioni di atti giudiziari). Le raccomandate internazionali passeranno  da  5,95 a  6,60 euro.

I servizi per professionisti e aziende rincareranno di 10 centesimi: si tratta dei servizi Raccomandata Pro e Raccomandata Smart.  

La posta assicurata rincarerà di almeno 35 e 60 centesimi, sempre a seconda dell’indirizzo (in Italia o all’estero) del destinatario della spedizione, per tutti gli scaglioni superiori al primo (cioè per plichi oltre i 20 grammi). La tariffa per gli invii fino a 20 grammi per la Zona 1 (Europa e Mediterraneo), per esempio, varierà da 5,95 a 6,60 euro.  

Tutte le tariffe per atti giudiziari saranno incrementate, quale che sia il peso della spedizione. Per gli invii fino a 20 grammi il costo passerà da 6,60 a 6,80 euro.  

Rincari anche per i servizi Pieghi di libri e Pieghi di libri a tariffa ridotta editoriale: ferme restando le rispettive tariffe di recapito (invariate), sarà incrementato il diritto di raccomandazione da 2,35 a 3,35 euro. 
 

Si parla di

Poste, dal 10 gennaio 2017 una raffica di rincari

Today è in caricamento