Asso di denari

Asso di denari

L’auto costa in media 1.515 euro l’anno, per risparmiare si diffondono leasing e noleggio a lungo termine

Gli italiani optano sempre più per il leasing o il noleggio a lungo termine dell’auto, piuttosto che per l’acquisto.

Il leasing di autoveicoli nel 2017 è cresciuto del 13,2%: quasi 470.000 tra autovetture, veicoli commerciali e veicoli industriali sono stati presi con questa formula. Per le autovetture in particolare, la formula del leasing ha registrato un incremento annuo  del 25,7% mentre quella del noleggio a lungo termine del 12,9%.

Il noleggio a lungo termine è diffuso tra aziende e liberi professionisti ma sta prendendo piede anche presso i privati. Piace soprattutto per il canone mensile “tutto compreso”, senza altre spese impreviste e senza costi nascosti, inclusivo di diversi servizi accessori che possono essere modulati sulle esigenze del cliente: dall’assicurazione al bollo, dalla manutenzione ordinaria e straordinaria al cambio gomme, dal veicolo sostitutivo al soccorso stradale, dalla fuel card all’assistenza stradale 24h.

La spesa annua per mantenere l’automobile in Italia è di 1.515 euro in media, cha arrivano a 2.156 in Campania (la Regione dove i costi sono più alti) e calano fino al minimo di 1.117 euro, in Friuli Venezia Giulia rilevata la spesa minore (1.117 euro). Tra le Regioni più convenienti per gli automobilisti vi sono anche la Valle D’Aosta (1.260 euro) e l’Emilia Romagna (1.314 euro). In Campania il 44% delle spese totali annue è destinato all’assicurazione auto (941 euro), il 38,4% al carburante (828 euro) e il restante 9% (194 euro) a bollo auto e revisione.

Il principale costo di un’auto è dovuto al carburante, che secondo SosTariffe.it ha un’incidenza media del 53% in media. Le successive maggiori voci di spesa sono nell’ordine l’assicurazione auto (24,8%) e il bollo e la revisione (11,3%). La spesa per il carburante supera i 1.000 euro annui in Umbria (1,162 euro e 15.000 km annui percorsi) e Veneto (1.061 euro annui spesi in benzina per percorrere oltre 13.900 km) mentre tra quanti risparmiano di più alla stazione di rifornimento vi sono i guidatori di Sicilia, Lazio, Marche, Liguria, Valle d'Aosta e Friuli-Venezia Giulia dove il costo per la benzina non arriva ai 700 euro annui.

L’assicurazione - segnala Sostariffe.it - incide per il 24,8% di media sui costi e pesa poco in Friuli  Venezia Giulia (188 euro), Basilicata (244 euro), Emilia Romagna (279 euro), Abruzzo (290 euro) e Sardegna (293 euro).

Bollo auto e revisioni incidono poco più dell’11%, con un costo medio di 171 euro. Le regioni dove questa spesa supera la media nazionale sono Campania, Abruzzo, (dove bollo e revisione hanno i costi più alti, 194 euro l’anno) e seguire Veneto, Calabria, Liguria, Lazio, Marche, Molise e Toscana.

spese auto-2

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento