Martedì, 20 Aprile 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Quanto costa il soccorso stradale dell’Aci

L’auto che si ferma e non va più è uno degli incubi che ci accompagna spesso, ancor più quando si programmano lunghi percorsi, come succede facilmente per le vacanze estive. Impossibile preventivare la perdita di tempo che un simile evento può comportare, il suo costo è invece facilmente quantificabile. Il costo dell’assistenza dipende da vari fattori: anzitutto dal tipo di prestazione richiesta ma poi anche dal mezzo usato ed in particolare dal suo peso (più o meno di 2.500 chili), dal luogo dove deve avvenire il soccorso (autostrade o su strade di viabilità ordinaria) e dall’orario e data (si distinguono i diurni ordinari, dagli orari notturni e dai festivi).

L’Aci fornisce assistenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 su tutte le strade e le autostrade italiane ed è a disposizione anche come servizio di pubblica utilità, al servizio di Forze dell’Ordine e di Protezione Civile in caso di particolari eventi e calamità naturali. La chiamata può essere effettuata al numero verde 803.116, ma l’intervento può essere richiesto direttamente alle pattuglie di Polizia Stradale, anche attraverso le colonnine SOS poste a bordo dell’autostrade, se dotate di sistema di chiamata telefonica. I servizi offerti dall'Aci sono soccorso, recupero del mezzo, sosta e traino, ed i costi variano in base al mezzo, alla strada, alla percorrenza e agli orari e giorni di intervento. I costi dell’Aci per i vari interventi in caso di impiego di mezzi che non superano i 2.500 chili di peso sono i seguenti:

  • in autostrada l’intervento diurno in feriale costa euro 115,40 e quello notturno o festivo costa euro 138,40. Il costo copr anche l’eventuale rimessa sulla carreggiata del mezzo (in caso, ad esempio, di ribaltamento o fuori uscita dalla sede stradale). Il costo aumenta di 162,80 e 195,40 euro, nelle 2 diverse ipotesi, se per recuperare il veicolo occorrono mezzi di massa superiore ai 12.000 chili, mentre qualunque sia il mezzo di soccorso impiegato e dunque l’esborso da sostenere, non ci sono spese per il trasporto fino al primo casello o alla prima officina entro 5 chilometri.
  • sulle strade ordinarie i costi sono pure di 115,40 e 138,40 euro, ma l’eventuale servizio di recupero non è incluso e costa rispettivamente 46 e  55,20 euro. Incluso nel prezzo è il trasporto fino alla sede/officina dell’operatore intervenuto (mentre se si chiede di portare il mezzo in un’altra officina, si paga un’extra).
  • il traino del veicolo si paga a parte e costa 1 euro a chilometro in  autostrada e 1,40 euro su strada ordinaria. Se il traino non avviene insieme ad un intervento di soccorso (nel caso, ad esempio, in cui vi siate fatti venire a prendere da un amico per tornare a recuperare l’auto in un secondo momento), il servizio di traino costa 50 euro (che salgono a 65,50 per roulotte e camper per i primi 30 chilometri e 1 o 1,40 euro (a seconda del tipo di rete viaria) per ogni ulteriore chilometro.
  • la sosta ha pure tariffe differenti in autostrada e su strada ordinaria: nel primo caso, lasciare il proprio mezzo in un’area recintata scoperta costa 7 euro il primo giorno, 4,50 dal secondo al trentesimo giorno, 3,20 dal trentunesimo al 180esimo giorno (oltre i 180 giorni, il costo diviene mensile ed è pari a euro 55,70; nel secondo caso i costi sono distinti per motoveicoli, autovetture e roulotte/camper e sono più alti, soprattutto nel caso di riparo al coperto.

Per i soci Aci ci sono 2 agevolazioni: uno sconto del 20% sui servizi di soccorso e un costo a chilometro leggermente inferiore (euro 0,95 su autostrada e euro 1,20 su viabilità ordinaria). C’è inoltre la possibilità di programmare il trasporto di un mezzo per lunghe percorrenze con uno sconto del 40%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Quanto costa il soccorso stradale dell’Aci

Today è in caricamento