Lunedì, 12 Aprile 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Rc auto meno cara con la scatola nera, ma gli sconti sulla polizza non diventeranno automatici dal 9 luglio

Foto di repertorio

L’introduzione della scatola nera ha ridotto i prezzi della Rc auto per chi accetta di montare l’apparecchio a bordo, ma quegli sconti non diventeranno obbligatori dal 9 luglio, come pure inizialmente previsto, perché il governo non ha ancora fatto il suo dovere per far sì che gli sconti non potessero non essere applicati.

Gli sconti sulla Rc auto per chi monta la scatola nera non scatteranno il 9 luglio, secondo quanto Salvatore Rossi, presidente dell’Ivass, ha fatto capire nellle sue Considerazioni che accompagnano la Relazione sull’attività 2017 dell’autorità di vigilanza sulle assicurazioni.

Il 9 luglio entrerà in vigore il regolamento Ivass, ma questo non basta, perché accanto al regolamento, che fissa i criteri per calcolare gli sconti, occorrono i decreti ministeriali, che però lo stesso ente di vigilanza sulle assicurazioni attende di vedere approntati. 

Grazie alla scatola nera le Rc auto sono diminuite di oltre 100 euro dal 2013 al 2017, secondo quanto riferito dalla stessa Ivass.
Nel 2013-2017 le polizze con scatola nera sono raddoppiate e passate dal 10% a oltre il 20% del totale, con punte nelle aree meridionali del 60%, «portando così il mercato italiano in testa alle classifiche mondiali di diffusione della motor connected insurance», come ha sottolineato il presidente Rossi.

La scatola nera ha uniformato i costi della Rc auto in tutta Italia, portandolo in media a 340 euro, a detta ancora dell’Ivass («ad esempio, il differenziale Napoli-Aosta si è più che dimezzato, passando dagli oltre 400 euro del 2012 a meno di 200 lo scorso anno»).

Il rinvio degli sconti obbligatori per chi monta la scatola nera non dovrebbe comunque comportare seri problemi perché i criteri fissati dall’Ivass non fanno che prendere atto degli sconti medi praticati in passato dalle compagnie e a riproporli come obbligatori per il futuro (non dal 9 luglio, ma comunque più avanti) e perché l’obbligatorietà riguarda solo l’entità del ribasso ma non l’offerta di polizze con scatola nera, che in base alla legge sulla concorrenza (la 124/2017) resta determinata a discrezione delle compagnie assicurative.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Rc auto meno cara con la scatola nera, ma gli sconti sulla polizza non diventeranno automatici dal 9 luglio

Today è in caricamento