rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Gli italiani prevedono di riciclare 4 regali di Natale su 10

Regalo poco apprezzato, regalo riciclato. Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio mensile di Findomestic, realizzate in collaborazione con Doxa, quasi metà dei regali natalizi saranno rimessi in circolo dai destinatari stessi, perché solo 6 volte su 10 il dono soddisfa chi lo riceve (ed infatti il regalo più gradito appare quello che consente al destinatario di scegliere da sé il prodotto finale che desidera).

Il 41% degli italiani si disferà dei doni natalizi poco graditi e il 23% non si farà problemi a riciclarli mentre il 25% proverà a farseli cambiare. Il 9% pensa invece di mettere in vendita online i doni che non apprezza e il 10% li darà in beneficienza. Il 27% degli italiani terrà comunque il regalo apprezzandone il valore affettivo anche se non l’utilità.

Il regalo più desiderato, per il 13% degli italiani, è un buono spesa, seguito da un cofanetto stile smartbox per usufruire di una vacanza o di un’esperienza particolare (12%), uno smartphone (11%) e un capo d’abbigliamento o scarpe (10%).

Gli italiani prevedono di spendere in media 312 euro per i doni di Natale: il 26% è deciso a ridurre il budget rispetto allo scorso anno, mentre l’8% è intenzionato a dimostrarsi più generoso. Quanti sono disposti a sborsare più di 500 euro sono passati dal 10% del 2016 al 13% di quest’anno.

In media si spenderanno 132 euro per il partner e 159 euro per i figli, ma meno della metà per i suoceri (56 euro) e per gli amici (63 euro). Il 15% degli interpellati da Findomestic farà regali anche per motivi di lavoro (a clienti, fornitori e colleghi) e il 17% coglierà l’occasione del Natale per fare un regalo a se stesso.

Per pagare gli acquisti natalizi gli italiani preferiscono bancomat e carte di credito rispetto ai contanti (71% contro 25%).

Per i regali di Natale il web resta dietro l’offline: fa acquisti online il 19,8% degli italiani, mentre il 24,8% si rivolge alla grande distribuzione e il 22,5% ai punti vendita tradizionali. Il 7% degli italiani prevede di fare acquisti negli outlet e il 3,3% nei negozi equo-solidali. Internet, comunque, spopola quando si tratta di acquistare telefoni, prodotti di elettronica o informatica (quasi il 30%), libri, cd e dvd (33,4%) oppure giocattoli e giochi elettronici (25,7%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Gli italiani prevedono di riciclare 4 regali di Natale su 10

Today è in caricamento