Sabato, 6 Marzo 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Le banche online sono diventate un po’ meno convenienti rispetto a quelle offline

Le banche online hanno costi sempre più vicini a quelli delle banche tradizionali, secondo un raffronto effettuato dal comparatore online Sostariffe.it. per il periodo gennaio-settembre 2018.

I rincari medi sono stati del 30% per le banche online e del 7% per quelle offline anche perché nel complesso le banche online hanno aumentato i costi di 5 voci e ridotto quelli di 2, le banche offline hanno rincarato 4 servizi e ridotto i costi di altri 4.

Le operazioni allo sportello delle banche online sono rincarate del 12,36% in media (da 1,78 euro di gennaio a 2 euro): nel dettaglio i rincari sono stati del 48,02% per il prelievo di contante allo sportello (da 1,77 a 2,62 euro), del 60% per il versamento di contanti o assegni (il costo medio è passato da 55 a 88 centesimi), del 19,3% per i prelievi da Atm di altre banche (la commissione è passata da 57 a 68 centesimi), del 5,4% per i canoni annuali delle carte di credito (da 12,22 a 12,88 euro l’anno). Di contro le banche online hanno ormai quasi azzerato anche i costi per un assegno singolo (da 5 a 3 centesimi) e hanno portato il costo dei bonifici allo sportello da 2,55 a 2,27 euro (-10,98%).

Le banche offline hanno rincarato anzitutto il costo dei bonifici, passato in media da 3,91 a 4,34 euro (+11%). Gli altri aumenti sono stati più leggeri e hanno riguardato il canone annuo (da 27,47 a 28,80 euro, +4,84%), il canone per la carta di credito (da 37,50 a 39,87, +6,32%) e il prelievo da Atm di altre banche (da 1,54 a 1,61 euro, +4,55%). Le banche tradizionali hanno azzerato i costi per accreditare lo stipendio (da 3 euro di media) e ridotto i costi del prelievo di contante allo sportello (1,04 euro contro 1,32 euro di gennaio, -21,21%), del canone annuo per la carta di debito (-18,18%, da 2,75 a 2,25 euro) e del prelievo da paesi Ue (da 1,54 a 1,36 euro a operazione). Restano pressoché immutati i costi dei movimenti allo sportello, fermi a 1,44 euro, e dei movimenti online, da sempre gratuiti (come il prelievo da Atm della propria banca), i costi dei bonifici online (0,78 euro) e della domiciliazione delle utenze (in media 0,10 euro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Le banche online sono diventate un po’ meno convenienti rispetto a quelle offline

Today è in caricamento