Martedì, 21 Settembre 2021

Sanità, gli italiani spendono ogni anno 570 euro per curarsi

Il governo aumenta i fondi per la sanità pubblica, ma secondo un rapporto dell’Osservatorio Consumi Privati in Sanità elaborato dallo Sda Bocconi e presentato nel corso dell’Health Insurance Summit 2016 svoltosi a Milano gli italiani si rivolgono sempre più alla sanità privata, soprattutto per fare prima, e continuano a sopportare alti costi per i farmaci.

La spesa sanitaria privata pro-capite è di oltre 570 euro all’anno, per un valore complessivo nel 2015  di oltre 34,5 miliardi di euro.

Sono 10,2 milioni gli italiani che fanno ricorso alla sanità privata per ottenere cure in tempi più veloci rispetto al Servizio sanitario nazionale, anche se solo due italiani su dieci hanno una polizza sanitaria integrativa.

Gli italiani hanno pagato anche circa 3 miliardi di euro per farmaci non mutuabili ma con obbligo di prescrizione medica, nel 2015. Si tratta del 36% della spesa privata complessiva sostenuta dai cittadini per acquistare farmaci.

La mancata liberalizzazione della fascia C costa più di 500 milioni di euro ogni anno agli italiani, secondo stime di Altroconsumo. Secondo una recente indagine SWG per il 47% degli intervistati per migliorare il mercato c’è bisogno di maggiore concorrenza, in particolare nel settore farmaceutico, quale potrebbe arrivare dal disegno di legge sulla concorrenza che però è ancora un disegno di legge appunto e non una legge in vigore. Oltre che dalla rete di distribuzione, risparmi possono arrivare anche dal tipo di prodotti: Assogenerici riferisce che i farmaci equivalenti hanno consentito risparmi di 4 miliardi in 16 danni.

Si parla di

Sanità, gli italiani spendono ogni anno 570 euro per curarsi

Today è in caricamento