rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronache marziane

Opinioni

Cronache marziane

A cura di Rossella Lamina

Il mistero del gatto cosmico: ecco svelato in esclusiva il suo messaggio per l’umanità

È comparso da antichissime galassie, rivelato dai telescopi  di Nasa ed Esa. Per millenni ci ha osservato attraverso il cosmo … ed ora ha inviato un messaggio a tutti noi!

La notizia è venuta giorni fa dal prestigioso The Astrophysical Journal, fra le più importanti riviste scientifiche di astronomia e astrofisica, ed ha lasciato tutti di stucco: un enorme gatto, che ricorda in modo impressionante lo Stregatto delle Avventure di Alice nel paese delle meraviglie, ci scruta da distanze siderali.

Lo Stregatto delle stelle è stato osservato dai telescopi spaziali Chandra e Hubble di  Nasa ed Esa (Agenzia Spaziale Europea) ed emerge da un gruppo di galassie, alcune delle quali starebbero correndo l'una verso l'altra a quasi 500.000 chilometri l'ora per scontrarsi, fra circa un miliardo di anni, e generare una nuova gigantesca galassia.

Le immagini del micio cosmico hanno fatto il giro del modo, anche se in tanti hanno voluto sminuirne la portata dicendo che sarebbe tutto un grosso abbaglio, che vediamo gatti nel cielo per via della lente gravitazionale di Einstein, che si voleva celebrare il centenario della Teoria della relatività…E così via di seguito.

Ma adesso, hai voglia a ripetere che è un effetto ottico:  il felino interstellare esiste veramente e si è messo in contatto con noi!

Il suo messaggio è stato captato dal radiotelescopio di Arecibo (il più grande del mondo, a Porto Rico), lo stesso da cui, il 16 novembre 1974, venne mandato quel nostro "messaggio in una bottiglia" in onde radio rivolto alle eventuali forme di vita intelligente sparpagliate dentro l’universo. Ed ora, finalmente, abbiamo ricevuto una risposta.

La capitale importanza della comunicazione giunta dallo stregatto spaziale, di cui sono rocambolescamente venuta in possesso, mi ha convinto ad arrischiarmi in un catleaks divulgandola fuori dalla ristretta cerchia di scienziati, capi di stato ed autorità religiose a cui era stata riservata.

Ecco in esclusiva il testo del messaggio:

Popolo della Terra, vi osservo da tempo immemorabile. Per un po’  di millenni mi sono anche appassionato alle vostre vicende. Sono persino giunto a capire i pro e i contro di tutte le questioni, le ragioni di tutti voi, le diverse posizioni, le specificità culturali, sociali e antropologiche…bla, bla, bla.

…MA QUANDO È TROPPO, È TROPPO!

La vostra ostinazione a ripetere sempre gli stessi schemi, a non vedere le soluzioni che avete sotto al naso, a massacrarvi a vicenda per un nonnulla, ad infischiarvene del vostro pianeta senza capire che state tagliando il ramo su cui siete seduti, vi rende estremamente NOIOSI.

Detto questo, vado a schiacciare un pisolino. E buonanotte ai suonatori.

P.S.: ma che volevate dire esattamente con tutti questi 000000101010100000000000010100000101000000010010001000100010010110010101010101010101001001000000000000000000000000000000000000011000000000… Eccetera, eccetera, eccetera?

Pensate che abbiamo tempo da perdere con gli indovinelli?

Ma andatevene tutti a fare un giro di galassia!

P.P.S.: Questo post è dedicato alla memoria di Margherita Hack, scienziata e combattente, che ho avuto la fortuna di conoscere durante un’assemblea di ricercatori in lotta ed una successiva pastasciutta: cara Margherita, ci manchi tanto. E sono sicura che, grazie al tuo laico sense of humour, non ti saresti arrabbiata per queste mie divagazioni...Ad Majora.

Il mistero del gatto cosmico: ecco svelato in esclusiva il suo messaggio per l’umanità

Today è in caricamento