Lunedì, 25 Ottobre 2021
Digital Italia

Opinioni

Digital Italia

A cura di Gabriele Ferrieri

Innovazione, classifica economie mondiali: dal digitale e dalla blockchain opportunità per il rilancio

Il Global Innovation Index 2021 pubblicato dalla World Intellectual Property Organization (WIPO) e Portulans, evidenzia che nonostante l’enorme tributo umano ed economico pagato alla pandemia di Covid-19, i governi e le imprese in molte parti del mondo hanno aumentato gli investimenti nell’innovazione, dove si sottolinea il crescente riconoscimento che le nuove idee sono fondamentali per superare la pandemia e per garantire la crescita economica post-pandemia.

La classifica annuale delle economie mondiali sulla capacità di innovazione e sulla produzione dimostra che solo poche economie, per lo più ad alto reddito continuano a dominare la classifica dell’innovazione, con alcune eccezioni di Paesi a medio reddito, tra le quali Cina, Turchia, Vietnam, India e Filippine che stanno recuperando terreno e stanno cambiando il panorama dell’innovazione. Ma in testa continuano ad esserci Svizzera, Svezia, Stati Uniti e Regno Unito, sempre tra i primi 5 negli ultimi 3 anni. La Corea del sud è entrata per la prima volta nella top 5 del GII nel 2021, mentre altre 4 economie asiatiche figurano nella top 15: Singapore (8), Cina (12), Giappone (13) e Hong Kong, Cina (14). L’Italia è al 29° posto (8era 28esima) tra le 132 economie presenti nel GII 2021 e ottiene risultati migliori negli output dell’innovazione rispetto agli input dell’innovazione: quest’anno l’Italia è al 33° posto per input di innovazione, lo stesso dell’anno scorso ma inferiore al 2019.

La visione italiana sulla posizione del governo appare chiara con il ministro Colao che ha presentato la strategia del governo per il lancio di una serie di "nuvole" moderne ed efficienti: Entro il 2025, una larga parte della Pubblica Amministrazione italiana dovrà trasferire tutti i suoi dati e i suoi servizi in un "recinto" moderno e sicuro. Questo spazio virtuale sarà presidiato dalla nuova Agenzia per la Cybersicurezza nazionale, che condurrà la Pubblica Amministrazione in questo delicato passaggio.

E sul fronte innovazione di sicuro interesse resta la tecnologia blockchain che, anche per l’impegno di alcune aziende italiane, sta ottenendo risultati importanti in termini di prestazione e efficientamento. Una tecnologia Blockchain in grado di offrire al mercato una struttura “Core” liquida atta a sostenere efficientemente, ad esempio per monete digitali e programmabili, oltreché numerosi modelli di Smart Contract. Si tratta di Trinci 2.0, una soluzione che, come detto dal referente del progetto dott. Dane Marciano, rappresenta un grande cambiamento che da ormai prospera sotto forma di modello globale di scambio. Inoltre open-source vuol dire anche community, che vuol dire aiutarsi a crescere.

In questa visione, di particolare importanza il ruolo dell’ANGI - Associazione Nazionale Giovani Innovatori, in prima linea per valorizzare l'impegno dei giovani e delle imprese innovative sul tema della transizione ecologica e digitale. Un percorso che, tramite una sinergia pubblico - privata, può portare alla valorizzazione non solo dei territori, ma anche ad un codice etico da parte degli stakeholder attivi per la salvaguardia dell'ambiente e dello sviluppo digitale. L'innovazione tecnologica rappresenta pertanto un importante alleato per un processo che porti ad una rivoluzione digitale per il rilancio del Paese.

Si parla di

Innovazione, classifica economie mondiali: dal digitale e dalla blockchain opportunità per il rilancio

Today è in caricamento