rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Digital Italia

Opinioni

Digital Italia

A cura di Gabriele Ferrieri

Innovazione e cultura: un binomio vincente per l’Italia

Ripartire dai contenuti e dalle storie di eccellenza per riscoprire il concetto di “bellezza” interpretabile come “armonia”, capace di promuovere quell’humus culturale che promuove il valore del capitale umano italiano nella sua bravura e nella competenza in un ecosistema economico e politico in cui l’innovazione e la sostenibilità rappresentano un volano per la costruzione della società moderna.

Una sfida entusiasmante che ha visto diversi protagonisti, tra cui l’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori che, come punto di riferimento dell’innovazione in Italia, ha messo all’interno del suo percorso il binomio innovazione e cultura digitale tra le chiavi della ripresa e del rilancio dell’Italia.

Per raggiungere ambiti traguardi occorre pertanto un maggiore dialogo con le istituzioni e con il mondo produttivo nel comune intento   di creare una forte rete di coscienza nazionale trasversale che possa rispondere con un approccio integrato e un linguaggio comune alla transizione digitale e alla rivoluzione verde.

Un grande rivoluzione quindi che desidera interpretare e testimoniare quotidianamente, dando voce alle nuove generazioni che hanno necessità di essere informate, formate e rese partecipi della mutazione genetica della produzione del valore del proprio Paese e, dove è possibile, esserne protagonisti e promotori. Una cultura quindi digitale che desidera riconoscere lo sforzo italiano nell’impegno della ricerca scientifica sia come strumento di crescita economica, ma anche come legame diplomatico per affrontare le grandi sfide del nostro tempo.

L’Italia che ha saputo interpretare e rendere maestri personalità come Leonardo Da Vinci e Dante Alighieri e che oggi nella rivoluzione digitale desidera testimoniare propria quel concetto di bellezza in una chiave di assoluta modernità, ma non lontana nei principi e nella sua assolutezza morale, etica e di bravura tecnica.

Da qui quindi la rivoluzione di un approccio integrato tra uomo e macchina capace di crescere assieme (come allievo ed insegnante) nel comune intento di riscoprire il passato e riconoscerlo, in cui lo studio dell’approccio dei nostri processi mentali diviene fondamentale affinché anche la robotica possa essere un partner strategico in questo processo di identificazione e quindi di riconoscimento.

Si parla di

Innovazione e cultura: un binomio vincente per l’Italia

Today è in caricamento