rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Digital Italia

Digital Italia

A cura di Gabriele Ferrieri

Innovazione e sostenibilità: mettere al centro dell’agenda di governo lo sviluppo del digitale

Negli ultimi anni, l'Italia ha compiuto importanti progressi nello sviluppo della digitalizzazione sia per le imprese che per la pubblica amministrazione. Questo processo si è reso ancor più necessario in vista della sfida dell'economia sostenibile, per la quale l'Italia si è impegnata attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e l'Agenda Onu 2030.

Per comprendere meglio i progressi compiuti in questi ambiti, è necessario analizzare il quadro generale della situazione italiana. L'Italia si trova infatti ad affrontare una serie di sfide economiche e sociali, tra cui l'aumento della disoccupazione, la riduzione del PIL e la necessità di una maggiore sostenibilità ambientale.

In questo contesto, la digitalizzazione rappresenta un'opportunità di rilancio dell'economia e di creazione di nuovi posti di lavoro come evidenziato dall’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, punto di riferimento dell’innovazione in Italia. Secondo il rapporto "Digital Economy and Society Index" 2022 della Commissione Europea, l'Italia si trova al 18° posto su 27 paesi europei per quanto riguarda la digitalizzazione, ma negli ultimi anni sono stati compiuti progressi significativi.

In particolare, il PNRR prevede un investimento di 9,2 miliardi di euro per la digitalizzazione delle imprese e della pubblica amministrazione. Questo investimento sarà finalizzato alla creazione di una rete di infrastrutture digitali e di servizi di qualità per le imprese, al fine di migliorare la loro competitività e di ridurre i costi di produzione. Inoltre, l'obiettivo è quello di promuovere l'innovazione e lo sviluppo di nuove tecnologie, in particolare nel settore dell'intelligenza artificiale, della blockchain e dell'Internet delle cose.

Per quanto riguarda la pubblica amministrazione, il PNRR prevede l'implementazione di servizi digitali di qualità per semplificare le procedure burocratiche e ridurre i tempi di attesa per i cittadini. In particolare, sarà possibile accedere a servizi online come la richiesta di documenti, la presentazione di domande per le agevolazioni fiscali e il pagamento delle tasse. Inoltre, sarà possibile ottenere assistenza digitale personalizzata e accedere a una piattaforma unica per tutti i servizi pubblici.

L'implementazione di queste politiche di digitalizzazione avrà un impatto positivo sull'economia italiana, aumentando la competitività delle imprese e migliorando l'efficienza della pubblica amministrazione. Inoltre, la digitalizzazione rappresenta un'opportunità per la creazione di nuovi posti di lavoro, soprattutto nei settori legati alla tecnologia e all'innovazione.

A valle di queste premesse, diventa ancora più importante l’appello alle istituzioni e al Governo di essere maggiormente sensibili nelle politiche di attuazione di tali agende, creando un maggiore dialogo pubblico privato e aprendo alle istanze della società civile per una perfetta inclusione della visione tecnica circa l’ottimizzazione e l’attuazione di tali fondi.

Innovazione e sostenibilità: mettere al centro dell’agenda di governo lo sviluppo del digitale

Today è in caricamento