rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Digital Italia

Opinioni

Digital Italia

A cura di Gabriele Ferrieri

La digitalizzazione in Italia: il ruolo del PNRR

Il tema della digitalizzazione rappresenta un’esigenza di tutta la penisola italiana. Sono evidenti i dati legati al digital device nei confronti non solo tra i nostri colleghi europei (DESI 2020, Italia 25esima su 27 paesi europei), ma anche fra il divario tra nord e sud del Paese, e tra aree metropolitane e aree interne.

L’Italia quindi, attraverso il PNRR, desidera rafforzare gli asset strategici legati alla transizione digitale riducendo i divari strutturali di competitività, produttività e digitalizzazione, creando un approccio unitario che delinei una modifica strutturale e un cambiamento nei processi legati alla PA, ai tempi della giustizia e alla tutela del dato.

Una transizione che vede innanzitutto una riorganizzazione con particolare attenzione alla formula “Once only” e un rafforzamento infrastrutturale della banda ultralarga in fibra ottica in tutta la penisola e in particolar modo nelle aree rurali. Su questo fronte la pandemia Covid_19 ha accelerato di molto il processo di digitalizzazione dei processi produttivi e l’erogazione dei servizi al cittadino: dalla didattica a distanza allo smart working.

Su tale questioni importanti sono i dati che fanno comprendere come sia cambiata una situazione e come essa, pur essendo modificata, arranchi nell’essere attuata: un esempio concerne proprio il lavoro agile prima della pandemia, il 98,8% dei dipendenti dell’amministrazione pubblica in Italia non aveva mai utilizzato tale modalità e anche durante la pandemia il suo utilizzo è stato solo del 33%, diminuendo drasticamente nelle regioni meridionali di anche dieci punti.

Il PNRR ha dedicato sul tema digitalizzazione un importante capitolo di spesa (Missione 1) che rappresenta oltre il 20% del capitolo di spesa totale del PNRR. Una somma importante che coniugata all’oltre 37% dedicato alla transizione verde desidera porre le basi per la costruzione di una nuova filiera imprenditoriale che possa essere accompagnata da un apparato statale veloce e competitivo.

Il tema della digitalizzazione pertanto desidera essere trait d’union per un’altra importante missione tutta italiana dedicata alla coesione sociale e allo spopolamento delle aree rurali a favore delle città metropolitane. Un importante lavoro che ha visto tra i massimi esponenti in Italia, il lavoro dell’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori che, come punto di riferimento dell’innovazione in Italia, sta portando avanti con impegno sui territori al fianco delle istituzioni, un processo di dialogo pubblico privato e di diffusione della cultura del digitale per il rilancio dell’ecosistema economico e industriale.

Si parla di

La digitalizzazione in Italia: il ruolo del PNRR

Today è in caricamento