rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Digital Italia

Opinioni

Digital Italia

A cura di Gabriele Ferrieri

Pensare oltre e agire veloce: digitalizzazione e innovazione per un’Italia che rinasce

L’Italia che rinasce. Questo in estrema sintesi il percorso che il “Bel Paese” sta cercando di portare avanti a fronte della pandemia e della conseguente crisi economica. Ma per poterlo fare occorre un nuovo approccio che potremmo definire quello del “pensare oltre e agire veloce”. Se da un lato appare necessario porre in luce tutte le inefficienze del processo di innovazione digitale in Italia, è doveroso anche mettere in buona luce tutte le realtà positive aziendali che hanno posto in essere progetti di eccellenza all’insegna della sostenibilità.

L’innovazione è un argomento spesso usato e abusato ma che deve essere interpretato nella sua accezione più tradizionale: entrare nel nuovo e spostarsi verso la novità; pensare oltre cioè essere lungimiranti nel saper guardare le cose domani e agire velocemente senza impantanarsi in decisioni che bloccherebbero il progresso stesso. In un certo senso il giusto rapporto ed equilibrio tra lo yin e yang dell’innovazione stessa. Infatti, la nostra comunità ha bisogno di un benessere che il modello economico attuale non ha sviluppato nel modo giusto. L’obiettivo è quello della transizione ecologica, che significa avere una visione differente, un pensiero circolare, in modalità sistemica. Dobbiamo essere capaci di innovare noi stessi prima della tecnologia, le nostre abitudini, evitare gli sprechi di energia e di materia.

Capire pertanto i ritardi e la necessità di innovazione che ha l’Italia. Il pensiero corto e lento che spesso si denuncia rappresenta la fotografia di quello che sta accadendo e la necessità dell’azione dei giovani per far capire alla pubblica amministrazione e alle istituzioni di quanto lavoro c’è da fare per dare pari opportunità.

Sia al G20 che alla Cop26, i potenti del mondo hanno parlato di “agire subito” per salvare la Terra. Il premier Mario Draghi traccia il percorso che si dovrà intraprendere tutti insieme per dare risposta al problema che non è possibile risolvere da soli. Occorre un’iniziativa collettiva che però non trova sponda in paesi come India e Cina. I passi avanti ci saranno in concreto, quando ci saranno delle iniziative di carattere tecnologico. E l’auspicio è che non tardino ad arrivare e che gli appelli della società civile, come il Manifesto per la Next Generation dell’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, punto di riferimento dell’innovazione in Italia e promotrice del libro “Pensare oltre e agire veloce”, possano essere accolti da parte delle istituzioni per poter mettere al centro dell’agenda politica italiana ed europea i giovani e l’innovazione per il rilancio.

Si parla di

Pensare oltre e agire veloce: digitalizzazione e innovazione per un’Italia che rinasce

Today è in caricamento