Sabato, 18 Settembre 2021
Fac fer plei

Opinioni

Fac fer plei

A cura di Capitan Psycho

In curva non canteremo mai le canzoni di Lucio Dalla

Ora spiegateci: perché dovremmo andare allo stadio e cantare le canzoni di Lucio Dalla? Perché dovremmo andare allo stadio e fraternizzare con i tifosi del Napoli o con altri avversari? Perché dovremmo andare allo stadio e magari anziché tifare la nostra squadra cantare "Funiculì funiculà" per dare il benvenuto a chi è per noi un nemico? Perché così i signori del pallone possano farsi belli e dire su tutte le tv che, "vedete, il calcio italiano sta migliorando"?

E allora ecco che se voi riempite l'aria dei nostri stadi con canzonette e babà, noi risponderemo inneggiando al Vesuvio. Vi abbiamo già detto che tifare per un'eruzione del vulcano più amato d'Italia è un diritto per ogni ultras che si rispetti. Da ieri, dal momento in cui Bologna società ha pensato bene di accogliere i napoletani in trasferta al Dall'Ara con Caruso, inneggiare al Vesuvio è un "dovere" di ogni ultras degno di questo nome.

Un dovere ancor più sentito se gente che con lo stadio e il pallone c'entra poco o niente, vip che siedono in tribuna su invito per farsi belli davanti alle telecamere come i signori del calcio di cui sopra, pretendono di fare la morale a noi che questo sport amiamo di pancia e non scegliamo a tavolino per chi e quando tifare in base ai ritorni di pubblicità.

E allora, benvenuto signor Gianni Morandi nell'albo per noi poco raccomandabile dei benpensanti. Benvenuto tra quelli che amano puntare il dito contro la parte "sporca" del pallone. Sia chiaro, non contro chi si vende le partite, si dopa, trucca i bilanci ma contro chi va allo stadio per tifare la propria squadra e insultare, sì, insultare l'avversario.

I gemellaggi ce li scegliamo noi ultras, non potete deciderli voi a tavolino. E siamo bel lieti di poter dire che se il 2013 è stato l'anno "ultras" che voi avete bollato degli insulti a Balotelli e a Napoli, tifoseria e non città, presto - continuando così - il 2014 potrebbe diventare l'anno degli insulti a chiunque decida di mettere la faccia per cercare di ripulire il calcio da chi in realtà è la sola parte a non essere sporca. Noi ultras. 

Si parla di

In curva non canteremo mai le canzoni di Lucio Dalla

Today è in caricamento