Martedì, 19 Ottobre 2021
Fac fer plei

Opinioni

Fac fer plei

A cura di Capitan Psycho

Genny 'a carogna è un cittadino modello: lo conferma il ministero dell'Interno

Avete fallito. Se il calcio per l'ennesima volta ha perso, sabato sera, a Roma, la colpa è solo e soltanto vostra. Politici. Tutori dell'ordine  pubblico. Calciofili da divano e sociologi da social network. In poche ore siete riusciti nell'opera di: a) criminalizzare un'intera tifoseria, quella della Roma, come "sparatori" e poi quella del Napoli come "aggressori"; b) bollare come ultras un criminale come Daniele De Santis, da sempre vicino al mondo neofascista; c) omettere che De Santis, prima di essere uno "sparatore folle" è stato candidato con una lista municipale di estrema destra collegata al centrodestra; d) criminalizzare un capo ultras per una maglia (poi vi ha detto bene he il soggetto in questione era figlio di un camorrista); e) scandalizzarvi per chi difende la libertà di un ragazzo in carcere per aver causato la morte di un ispettore di polizia in un processo con tante, troppe lacune; f) aver lasciato passare senza problemi il messaggio della polizia ("Lo Stato non deve trattare con chi difende un assassino") dimenticando che però lo Stato conserva in seno chi applaude per 5 minuti gli assassini in divisa di un ragazzo di 18 anni. 

A + B + C + D + E + F= Fallimento. Il vostro. Perché, se non ve ne siete accorti, Genny 'a carogna, criminale non è e non può essere. Il motivo? Semplice: era allo stadio. E come insegna il buon ex ministro Roberto Maroni e la sua geniale "tessera del tifoso", chi entra allo stadio è un cittadino modello. O no?

Per poter assistere a una partita di calcio le regole stilate dall'allora ministro dell'Interno prevedono, infatti, che i propri dati passino dalle questure che danno il via libera all'ingresso allo stadio. Se Genny era all'Olimpico, quindi, significa che poteva esserci (a meno che non si voglia mettere il funzionamento della "tessara del tifoso"...). Perché allora farne un modello di "criminalità da curva" se criminale non è? Forse perché aveva indosso la maglietta "Speziale libero"? E allora? Qual è il reato? Speziale è stato giudicato come il responsabile della morte dell'ispettore Raciti durante gli scontri tra Palermo e Catania. Quindi Speziale è colpevole. Così come è colpevole, ad esempio, Silvio Berlusconi di evasione fiscale. Ma quante volte si è sentito in tv rappresentanti delle istituzioni italiane scandire lo slogan "Berlusconi libero, Berlusconi innocente, Berlusconi vittima?". Sono mai state prese misure contro questi politici? No. E il motivo è semplice: ritenere una persona vittima di un errore giudiziario - come per altro potrebbe essere accaduto nel caso Speziale - non è un reato. Quindi, si può fare. Può essere discutibile umanamente, ma cosa differenzia Genny 'a carogna, ad esempio, da Alessandra Mussolini o da Renato Brunetta?

Forse il fatto che Genny non ha portato rispetto verso un poliziotto morto? Questo ha legittimato le grida di sdegno dei poliziotti contro "lo Stato che parla con chi difende un assassino": ma è lo stesso Stato ad avere in seno rappresentanti delle forze dell'ordine che applaudono per 5 lunghi minuti chi ha ucciso un ragazzo di 18 anni a suon di botte durante un fermo di polizia. Quindi, chi è più "anti-Stato"? Genny 'a carogna che difende un assassino o i poliziotti che incensano i loro colleghi che hanno ucciso Federico Aldrovandi?

Se volete, possiamo continuare all'infinito: potremmo, ad esempio, chiederci perché il centrodestra romano ha candidato tra le sue fila un personaggio come Daniele De Santis. Potremmo chiederci perché un "criminale" (come lo ha bollato in quattro e quattr'otto la stampa italiana) come Genny 'a carogna era allo stadio se è in vigore la "tessera del tifoso". Potremmo anche chiederci perché si continua parlare solo di una discoteca - quella in cui si dice che lavorasse De Santis - e non di un'intera zona frequentata da persone dell'estrema destra romana. E potremmo anche domandarci, ma qui la risposta potrebbe essere veramente pericolosa, perché i neofascisti (e, solo in un secondo momento, in questo caso romanisti) che frequentano le vie a "nord" dello stadio Olimpico si muovono con una pistola in tasca.

Si parla di

Genny 'a carogna è un cittadino modello: lo conferma il ministero dell'Interno

Today è in caricamento