Domenica, 13 Giugno 2021
FotoGrammi

Opinioni

FotoGrammi

A cura di Maria Carola Catalano

Tre festival da non perdere in autunno

Foto di Achim Koepf © Siena International Photography Awards

Buone notizie per gli appassionati di fotografia: l'autunno alle porte è ricco di eventi da non perdere. Ecco una selezione:

Siena International Photography Awards (SIPAContest). Il concorso fotografico italiano, che ha registrato in soli cinque mesi 15 mila immagini in gara, provenienti da fotografi professionisti, dilettanti e amatori da oltre 100 Paesi di tutto il mondo chiude in grande stile con “Beyond the Lens”, la mostra itinerante delle opere premiate e finaliste. Dal 31 ottobre al 30 novembre 2015, le immagini più belle saranno esposte nei siti storici più prestigiosi della città di Siena. Un affascinante viaggio attraverso sorprendenti situazioni di vita quotidiana e incontaminati contesti della natura che gli autori hanno "catturato" grazie alla conoscenza degli ambienti, alla loro creatività e pazienza ed alla capacità di esprimersi con una macchina fotografica. La mostra ospiterà fotografie di viaggio, ritratti, scorci paesaggistici e bellezze naturali, animali fotografati all’interno del loro ambiente naturale, opere architettoniche, paesaggi urbani e chi ne ha più ne metta. Prevista anche una sezione storybord dove verranno raccontate, attraverso sequenze di immagini, storie inedite legate ai temi più diversificati della cronaca, della natura, dell’ambiente e del territorio. La mostra presenterà anche una personale di uno o più fotografi collaboratori del National Geographic che hanno fatto parte della giuria del concorso.

Umbria Word fest. Dal 9 all'11 ottobre a Foligno e Montefalco si terrà la 14esima edizione del festival. Nove fotografi di fama internazionale esporranno i loro scatti sul tema “S-Confini”: occhi e obiettivi puntati su un argomento di grande attualità, quello dei confini, geografici o culturali che siano. 

Festival internazionale di Roma. In programma dal 9 ottobre al 17 gennaio 2016 presso il Museo d’Arte Contemporanea di Roma di via Nizza, il festival affronterà il tema del Presente. "In un mondo in costante e repentina accelerazione, la pratica fotografica – i cui meccanismi di produzione e di distribuzione sono ormai pressoché immediati – si presenta come arte privilegiata per fissare e definire il presente, per osservarlo e per delimitarne i confini. Delimitare il presente significa innanzitutto separarlo e astrarlo dalle limitazioni temporali che lo minacciano, peraltro già fortemente indagate, e rivolgere lo sguardo invece a quell’istante infinito capace di auto-rappresentarsi e di auto-determinarsi. Spogliando quindi la fotografia tanto della nostalgia legata al ciò che è stato, quanto dell’ansia provocata dalle trasformazioni del domani, emerge un tempo dell’esperienza che è quello proprio del sentire e del vivere. Riflettere su questo tempo presente significa quindi guardarsi intorno e comprendere lo spazio che ci circonda, sorpassare la retorica del momento decisivo e rivolgersi a quest’oggi irripetibile, posizionarci al centro di questo universo e indagarne i legami che costruiscono il mondo come noi oggi lo percepiamo, lo osserviamo e quindi lo viviamo2, spiegano gli organizzatori.
 

Si parla di

Tre festival da non perdere in autunno

Today è in caricamento