Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Ibis Redibis

Ibis Redibis

A cura di Elisa Piras

"Caramel" e "Bellas Mariposas", dal Libano alla Sardegna: donne in punta di piedi

"Caramel" e "Bellas Mariposas", due film che trattano il mondo delle donne con poesia e grazia, due inni alla bellezza che mostrano come si può essere eterei e genuini anche nelle realtà più spettrali. Contrasti vividi, dove le ombre sono solo intraviste, dimenticate un attimo per raccontare la luce con forza e delicatezza. Ossimoro.  

"Caramel" è il primo film girato dall'attrice e sceneggiatrice libanese Nadine Labaki. Parla della vita di cinque donne di Beirut: ci sono Layale, Nisrine e Rima che caramel-2lavorano in un salone di bellezza; Jamale invece è una loro cliente ed amica con la fissazione di stare invecchiando troppo velocemente e poi c'è Rose, una sarta che ha dedicato tutta la sua vita ad occuparsi della sorella maggiore schizofrenica. La storia orbita attorno alle loro vite, che si intrecciano e si completano con legami autentici, in cui le protagoniste si spalleggiano come fossero sorelle. Un racconto che descrive con incanto il mondo femminile libanese, silenzioso e intimamente selvaggio nonostante la società imponga tutt'altri registri comportamentali. Tra cerette al caramello e unghie smaltate, emerge un medio oriente diverso, redento dalle donne. Infatti ci dimentichiamo che la pellicola è stata girata in Libano nel 2006, solo pochi giorni prima che il paese entrasse in guerra con Israele.

"Bellas Mariposas" invece è il film diretto da Salvatore Mereu, tratto dall'opera omonima postuma di Sergio Atzeni. Racconta la giornata di Cate e bellas mariposas-2Luna, due adolescenti della periferia di Cagliari, in un mondo che le costringe a essere grandi prima del tempo. Anche loro, dentro e fuori la realtà, si raccontano con leggerezza. Una sincera e genuina presa di coscienza della loro condizione, che non riesce ad oscurare la loro candida grazia.

In questi film troviamo donne raccontate senza lotte epiche e sermoni femministi. Donne dentro mondi colorati, di forza e dolcezza, che non conoscono Paesi. Dal Libano alla Sardegna, da Beirut a Cagliari, due storie coraggiose e corali, fuori da ogni stereotipo e cliché. Realtà dove essere donne è ancora più difficile, ma lo si diventa danzando in punta di piedi come bellas mariposas, farfalle belle.

Elisa Piras - Su di me

Gallery

Si parla di

"Caramel" e "Bellas Mariposas", dal Libano alla Sardegna: donne in punta di piedi

Today è in caricamento