Giovedì, 24 Giugno 2021
LibeRIscatti

Opinioni

LibeRIscatti

A cura di Action Aid

Un cantiere creativo per i bambini di Sassa

Da qualche giorno, la città dell’Aquila è stata invasa da colori, attrezzi per costruzioni, vernici, alberi da piantare. Dal 25 luglio, infatti, il modulo scolastico ad uso provvisorio (MUSP) di Pagliare di Sassa è diventato un vero e proprio cantiere creativo, dove studenti provenienti da varie parti d’Italia e d’Europa, insieme agli alunni, alle famiglie e ai cittadini di aquilani, si sono ritrovati per colorare e rendere più bella una struttura che doveva, in origine, essere provvisoria e che con il tempo è invece diventata l’unico luogo nel quale una parte dei bambini aquiliani può ancora oggi continuare a seguire le lezioni.

A distanza di anni dal sisma che distrusse circa diecimila edifici tra cui le 70 strutture scolastiche che ospitavano ogni giorno circa 13.000 studenti, oggi 6000 alunni aquilani non sono ancora tornati a studiare all’interno di scuole vere. Nonostante siano stati fatti dei passi avanti, probabilmente dovranno attendere ancora alcuni anni prima che questo diritto torni ad essere realtà.

action aid-7

Nel frattempo, si è deciso quindi di rendere più bello e colorato il MUSP di Pagliare di Sassa, dove ActionAid è attiva con il progetto “L’Italia del futuro” che intende supportare e integrare l’offerta formativa delle scuole italiane, proponendo attività che  rispondano alle esigenze primarie degli alunni dei vari territori, coinvolgendo le famiglie e l’intera cittadinanza. Così, SOS SCUOLA, Viviamolaq, ActionAid e la Commissione Oltre il Musp hanno deciso di dare vita ad un campus creativo in modo da trasformare il MUSP in un luogo accogliente e a misura di bambino.

Tanti volontari da Palermo, Roma, Viterbo e dalla Francia si sono incontrati in un momento di festa con i genitori, le insegnanti, i bambini e le associazioni aquilane.  In questi giorni si sono piantati alberi, colorato  pareti, costruito giochi e decorato la struttura. Il tutto, autofinanziato e portato avanti dai volontari mentre i bambini hanno preso parte a laboratori creativi e momenti di gioco attraverso i quali  hanno deciso colori, decorazioni e temi della loro scuola.


Un cantiere creativo che ha come obiettivo non solo quello di riqualificare il MUSP di Pagliare di Sassa, ma anche quello di dar vita a un momento di cittadinanza attiva nel quale gli aquiliani possano davvero essere protagonisti di una ricostruzione che per troppo tempo gli è stata negata.

action aid 3-2-2

Si parla di

Un cantiere creativo per i bambini di Sassa

Today è in caricamento