rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Orizzonte verde

Orizzonte verde

A cura di Nicola Clemente

No all'aumento del Pellet e sostituzione dell'amianto con coperture fotovoltaiche

Il Coordinamento Free - Fonti rinnovabili ed efficienza energetica - che raggruppa oltre 30 associazioni del settore, ha inviato al Governo una serie di proposte per valorizzare le energie rinnovabili in Italia.

Il coordinamento chiede infatti: la detrazione fiscale del 50% relativa alla sostituzione dell'amianto con coperture fotovoltaiche, il no all'aumento dell'iva sul pellet e porre rimedio da subito ad un vuoto legislativo venutosi a creare con le legge 116/2014 (decreto competitività) per la quale sono tenuti a sottoporsi alla procedura di valutazione di impatto ambientale anche impianti di piccola taglia.

"Tali richieste le presentammo già ad integrazione alla scorsa Legge di stabilità per introdurre detrazioni fiscali del 50%, che si applicano anche alla sostituzione di amianto con coperture fotovoltaiche esercitate a livello impiantistico da un soggetto responsabile classificabile come persona giuridica“, fa sapere il coordinamento Free.

"Inoltre, ci siamo battuti fortemente per la bocciatura dell'emendamento ammazza pellet, che all'articolo 19 prevedeva l'aumento dell'Iva sul pellet dal 10 al 22% per coprire a livello finanziario il mantenimento delle agevolazioni sul gasolio e il Gpl, come combustibili per il riscaldamento, in alcune zone geografiche. Il pellet viene usato da circa 2 milioni di famiglie soprattutto in Italia e di fascia medio bassa", concludono.

Si parla di

No all'aumento del Pellet e sostituzione dell'amianto con coperture fotovoltaiche

Today è in caricamento