Martedì, 19 Gennaio 2021

Senza più alibi

nel dicembre del 2013

Forza Corradino, cerca di mantenere un po’ di distacco, ricorda che il patto fatto con te stesso e con questo blog era di commentare tutte le mattine i titoli e le notizie dei giornali. Perciò evita di mostrare quanto ti diverta vedere la...

Letta e Renzi, consoli?

nel dicembre del 2013

È il giorno dell’orgoglio (tardivo) o della replica (stizzita) nei confronti dei diktat europei. È il giorno delle manovre (cariche d’incertezza) per trovare un accordo che dia stabilità al governo per tutto il 2014. “L’Europa ci chiede altri sei miliardi”, scrive la Stampa...

Trentenni a fumetti di Zerocalcare

Trentenni a fumetti di Zerocalcare

nel dicembre del 2013

Michele Rech, classe 1983, in arte Zerocalcare è un fumettista italiano. Le sue vignette, che raccontano la generazione di cui fa parte, sono tra le più vendute su Amazon. Insomma è uno di quelli che ce l'ha fatta: è riuscito a trasformare una passione...

I nodi al pettine

nel dicembre del 2013

“La corsa a ostacoli di Enrico Letta”, titola la Stampa. Il Presidente del Consiglio si presenterà alle Camere l’11 di dicembre per un nuovo voto di fiducia: niente crisi né rimpasto. Tanto che il Giornale strepita. “Crisi farsa. Napolitano fa lo...

Prato, Italia. Il caffè del 2 dicembre

nel dicembre del 2013

C’erano le sbarre alle finestre. Al lavoro dietro le sbarre. Un lavoro non manca. Basta abbracciarlo, fino a morirne. Una stufa per scaldarsi, stoffe sintetiche, solventi, colori. Sono le 6,45: si lavora tanto si dorme tra i bottoni. 7 morti e due che lottano...

Seconda pelle, prestigioso recupero

Seconda pelle, prestigioso recupero

nel dicembre del 2013

Passione, ricerca e dedizione. Sono queste le parole che meglio descrivono l'atteggiamento di Giulia Boccafogli nella sua fase creativa.  Ornamenti contemporanei realizzati a mano con pregiati pellami di recupero. Pezzi unici che sembrano provenire da un immaginario sommerso fatto di inchiostro, profonde...

Primarie Pd, poi non vi lamentate

Primarie Pd, poi non vi lamentate

nel novembre del 2013

Una volta i rottamatori erano due. Non c’era solo Renzi. No, la rottamazione è figlia di una coppia di fatto. L’unica unione civile riuscita bene alla sinistra. Un figlio, due padri. Il sindaco di Firenze e Pippo Civati, all’epoca consigliere della Regione Lombardia...

Elaborazione del lutto

nel novembre del 2013

Dopo le vedove in nero, dopo la furia di Gasparri contro i senatori a vita, dopo Bondi che pretende di cambiare l’ordine del giorno per leggere un articolo di Sallusti e, siccome non glielo permettono, offeso lascia l’aula, la destra torna parlamentare e chiede...

Ballata delle vedove berlusconiane

Ballata delle vedove berlusconiane

nel novembre del 2013

Se ne stava andando quasi senza troppo pathos il nostro ex Senatore, se non fosse per il nero delle prefiche che ha accompagnato la fine della sua ‘Belle Époque’. Una fine, se così si può definire, sopraggiunta lenta e indifferente dopo...

La messa è finita. Il caffè del giorno dopo

nel novembre del 2013

Dudù lo guarda dalla prima pagina della Repubblica e gli dice ”Ciao ex”. Ha ragione Altan, è finita in modo banale. “ore 17,42 Gelo a Palazzo Madama, nessuno esulta, nessuno piange”. Così il Fatto. Il sentimento che accomunava i senatori della destra e della...

Declino e decadenza

nel novembre del 2013

Il fascino discreto del governo e la delusione del numero uno. Potremmo metterla così. Il governo ieri ha fatto parecchi pasticci: ha portato in aula una manovra senza quid, un maxi emendamento con misure che ballavano fino all’ultimo minuto, una relazione...

A Silvio! Un caffè prima della decadenza

nel novembre del 2013

Nella sequenza finale di monsier Verdoux, Charlie Chaplin si avvia verso la fine a passo svelto. Gli offrono un cognac. “Grazie, sono astemio”. Poi riflette: “Perché no?” Ognuno va al patibolo come crede. Silvio Berlusconi ha scelto di gridare ancora una...

Il mondo cambia, e noi?

nel novembre del 2013

La Stampa a 5 colonne: “Ora il mondo è più sicuro”. Ci siamo distratti, forse Berlusconi si è dimesso? No, il titolo riproduce il commento di Barak Obama, che dopo averlo fortemente cercato, alla fine raggiunto un primo accordo con l’Iran. Rinuncia a certe pratiche...

Today è in caricamento