rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Today

Today

Redazione

Da alcuni semi un aiuto per chi ha problemi di erezione e di fertilità

Anche agli antichi era noto come alcuni tipi di semi fossero in grado di migliorare le prestazioni sessuali nell’uomo tanto che alcuni di essi venivano considerati dei veri e propri afrodisiaci.

Già in un articolo precedente avevamo spiegato quanto sia importante l’alimentazione per una corretta funzione del sistema vascolare e del sistema erettile nell’uomo.

Oggi vedremo quali altre molecole, tra quelle presenti in natura, possono giovare alla fertilità e alla sessualità maschile.

I semi di zucca: sono famosi per apportare lo zinco. L’estratto di semi di zucca contribuisce a mantenere in equilibrio la ghiandola prostatica e sembra ridurre la possibilità di sviluppare malattie tumorali. La presenza di acidi grassi polinsaturi come omega 3 è in grado di apportare prostaglandine con un conseguente aumento del desiderio sessuale.

I semi di cumino: anch’essi ricco di zinco giovano alla salute della prostata e alla mobilità degli spermatozoi. Inoltre contengono quantità importanti di potassio, indispensabile per la circolazione del sangue e la pressione arteriosa.

Semi di carambola: è una spezia più rara e comunque meno apprezzata. I semi contengono il timolo che ha un’azione utile contro i batteri ed è in grado di migliorare la qualità del liquido seminale.

Semi di pistacchio: contengono arginina una molecola in grado di indurre e mantenere la liberazione di ossido nitrico, la molecola indispensabile per la vasodilatazione, indispensabile dunque per l’erezione.

Semi di sesamo: hanno un’importante azione antiossidante e, d’altro canto, bloccano l’attività di enzimi in grado di interferire negativamente con la maturazione degli spermatozoi.

Si parla di

Da alcuni semi un aiuto per chi ha problemi di erezione e di fertilità

Today è in caricamento