Sabato, 24 Luglio 2021

Dormire poco può causare problemi di erezione?

Foto di repertorio

Non è chiaro in che modo la privazione del sonno eserciti un effetto negativo sulla salute degli uomini in termini di ipogonadismo, ossia abbassamento del testosterone e quindi ridotta libido e stanchezza psico fisica.

Sul tema c'è però uno studio interessante (svolto nel  Department of Urology, St. Vincent's Hospital, College of Medicine, The Catholic University of Korea, Seoul) in cui si prova a valutare l'attività dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadico (HPG) in soggetti con deprivazione del sonno, nonché la risposta erettile in risposta ai cambiamenti ormonali.

METODO:

Per lo studio stati usati 56 ratti Wistar maschi. 

Sedici ratti (di 16 settimane) sono stati sottoposti a 72 ore di deprivazione del sonno, e sono stati confrontati i seguenti con 16 ratti di controllo: livelli di ormone di rilascio di gonadotropina (GnRH), ormone luteinizzante (LH), ormone follicolo-stimolante (FSH), testosterone (T) e cortisolo; l'espressione dell'mRNAkisspeptin nel cervello; e valutazione dell'immunoistochimica (IHC) del cervello e del testicolo. 

Per indagare ulteriormente se la riduzione del testosterone dovuta alla deprivazione del sonno potesse influenzare il tessuto erettile e l’erezione, altri 24 ratti sono stati divisi in 3 gruppi e confrontati: i livelli di Testosterone e cortisolo sono stati quantificati, e l'espressione endoteliale di ossido nitrico sintasi (eNOS) , l’enzima grazie al quale produciamo ossido nitrico, responsabile dell’erezione.

I risultati dello studio

Senza in entrare in ulteriori dettagli tecnici, inutili per il lettore, lo studio ha comunque dimostrato che la deprivazione del sonno anche a breve termine può produrre ipogonadismo secondario, che compromette la salute degli uomini.

In base ai dati, questo studio è il primo a mostrare gli effetti della della deprivazione del sonno sull'intero asse HPG. 

Sulla base dei risultati la deprivazione del sonno provoca ipogonadismo ipofisario e ridottilivelli di testosterone, riducendo la funzione erettile e inducendo l'accumulo di superossido nel tessuto cavernoso e inibendo l'attività sintasi dell'ossido nitrico.

Ancora una volta il sonno e il riposo sembrano essere una delle migliori medicine per i disagi e le malattie della nostra attuale e troppo frenetica società.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Dormire poco può causare problemi di erezione?

Today è in caricamento