rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Sesso e dintorni, il dottore risponde

Sesso e dintorni, il dottore risponde

A cura di Dottor Andrea Militello

Aumentare naturalmente il testosterone con il miele

Il testosterone è uno steroide anabolizzante e il principale ormone sessuale nei maschi. Mantenere livelli adeguati di testosterone per tutta la durata della vita del maschio è auspicabile da tutti, in particolare è ormai noto che bassi livelli di testosterone sono associati a varie malattie/disturbi dell'invecchiamento. Pertanto, tanti studi di ricerca si sono concentrati sull'aumento dei livelli sierici di testosterone nei maschi. Un recente studio ha indagato l'impatto del miele sui livelli sierici di testosterone nei maschi. E’ stato condotto cercando nei database elettronici PubMed, Scopus ed Embase articoli di ricerca da maggio 1993 ad aprile 2019 utilizzando le parole chiave "miele" e "ape" rispetto a "testosterone".

Inoltre, sono stati esaminati e citati anche i riferimenti di articoli pubblicati pertinenti per inquadrare una discussione integrale, una conclusione e le future esigenze di ricerca. In conclusione, l'evidenza collettiva, che si basa principalmente su studi di sistema in vivo, rivela che la somministrazione orale di miele aumenta il livello di testosterone sierico nei maschi. Meccanicamente, il miele può aumentare il livello sierico di testosterone aumentando la produzione di ormone luteinizzante, migliorando la vitalità delle cellule di Leydig, riducendo il danno ossidativo nelle cellule di Leydig, migliorando l'espressione del gene StAR e inibendo l'attività dell'aromatasi nei testicoli.

Tuttavia, sono ancora necessari ulteriori studi di ricerca sull'uomo, principalmente studi clinici, in questo specifico approccio di ricerca per confermare l'effetto del miele sul testosterone.

Si parla di

Aumentare naturalmente il testosterone con il miele

Today è in caricamento