rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Spazio, l'Universo a casa tua

Opinioni

Spazio, l'Universo a casa tua

A cura di Chi ha paura del buio?

67 anni fa il “meteorite di Hodges”

È il 30 novembre 1954 e siamo a Oak Grove, in Alabama. Sono le 18:46 di un martedì qualsiasi. Ann Elizabeth Hodges sta schiacciando un pisolino sul suo divano quando all'improvviso una roccia nera sfonda il soffitto, rimbalza su una radio e colpisce la donna trentaquattrenne al fianco, provocandole un grosso livido.

Era l'epoca della Guerra Fredda, e inizialmente si temette che la roccia irrotta nella casa di Ann Hodges fosse un dispositivo spia sovietico. Fu l'Air Force a confermare che si trattava invece di un meteorite. Una condrite, fortunatamente: fosse stata una ferrite, la donna avrebbe avuto ben poche speranze di sopravvivere.

Anche se esiste una manciata di resoconti di persone colpite da un meteorite (tra cui la storia riportata da Manfredo Settala – figlio del Ludovico di manzoniana memoria – di un frate francescano ucciso da un meteorite a Milano nel Seicento), questo è l'unico caso ben documentato e di cui vi sia certezza. Del resto, essere colpiti da un meteorite è eccezionalmente improbabile!

Una volta accertata la natura meteorica del frammento roccioso, Ann e il marito ne ottennero la proprietà dopo una lunga serie di peripezie legali. Ann decise infine di donare il meteorite al Museo di Storia Naturale dell'Alabama, dove è tuttora esposto.

Il meteorite fu poi soprannominato “frammento di Hodges”. Esistono altri due frammenti: uno ritrovato il giorno successivo dal contadino Julius McKinney (e ribattezzato “frammento di McKinney”) e un terzo mai recuperato.

Gli astronomi sono risaliti a un possibile corpo progenitore dei tre frammenti: l'asteroide 1685 Toro, un NEO (Near-Earth Object) del diametro di 3,4 km. Questo non è, quindi, solo un fatto di cronaca che colpisce l'immaginario collettivo: è anche uno dei motivi per cui è importante estendere e arricchire i programmi di monitoraggio sparsi in tutto il mondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

67 anni fa il “meteorite di Hodges”

Today è in caricamento