Venerdì, 25 Giugno 2021
Spazio, l'Universo a casa tua

Opinioni

Spazio, l'Universo a casa tua

A cura di Chi ha paura del buio?

Stazione Spaziale Internazionale colpita da un detrito spaziale

Un frammento di “spazzatura spaziale” ha colpito un braccio robotico della Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta del Canadarm2, realizzato dall'agenzia spaziale canadese e operativo dal 2001. Il buco, che potete vedere nell'immagine, è stato notato durante un'ispezione di routine effettuata il 12 maggio. L'immagine è stata pubblicata il 28 maggio.

Stando alle analisi performate dalle agenzie spaziali statunitense e canadese, il danno non comporta rischi e non comprometterà le operazioni previste per Canadarm2. Si tratta in effetti di un buco piuttosto piccolo che fortunatamente ha interessato solo la copertura termica del braccio. Certo, “fortunatamente” forse non è il termine più appropriato, visto che era notevolmente improbabile che un detrito colpisse un braccio che è spesso appena 35 cm!

Questo non è il primo buco che compare sulla ISS. Ricordiamo per esempio quello provocato da un micrometeorite sui pannelli solari della Stazione Spaziale nell'aprile del 2013.

Per quanto minore, questo incidente porta ancora una volta sotto i riflettori il problema della space junk, soprattutto vista l'intensificazione delle attività di lancio degli ultimi anni anche con la megacostellazione in orbita bassa degli Starlink. È un po' presto per paventare scenari alla “Gravity”, ma la preoccupazione cresce e con essa anche gli sforzi per monitorare quanto più possibile della “roba” in orbita là fuori. Al momento sono noti circa 23.000 detriti di almeno 10 cm, ma si stima che gli oggetti in orbita alle quote operativi dei satelliti siano dell'ordine dei milioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Stazione Spaziale Internazionale colpita da un detrito spaziale

Today è in caricamento