Lunedì, 10 Maggio 2021
Passaggio a livello

Passaggio a livello

A cura di Dario Balotta

Brebemi, percorrere l'autostrada inutile sarà un salasso

​Con la richiesta di defiscalizzazione di 500 milioni al Cipe, l'allungamento di dieci anni della concessione, da 19 anni a 29 anni, e un contributo di 80 milioni la Brebemi ha gettato la maschera: non è vero che l'opera non grava di un euro sulle tasche dei cittadini. Ma non è detto che il Cipe accetti la richiesta. Le priorità di spesa del Governo sono - dovrebbero essere - assetto idrogeologico ed edilizia scolastica.

Con la richiesta di accedere ai benefici della legge 179/2012 (Salva Italia) che in questo caso salverebbe dal sicuro fallimento la Brebemi, cade il velo anche sull'ultimo valido motivo che giustificava la direttissima Brescia-Milano, quello di non far pagare l'opera allo Stato. 

Ma la sorpresa più grossa di questo cambio delle carte in tavola, visto che quando si fece la gara nel 2007 per affidare la concessione e la costruzione della Brebemi non erano previste integrazioni pubbliche, è data dal fatto che le stime di traffico di 80 mila veicoli giorno si sono fortemente ridimensionate verso i 30 mila, rendendo così insostenibile l'autofinanziamento dell'autostrada.

La non sostenibilità del piano finanziario deriva anche dai costi di realizzazione dell'opera che sono triplicati dagli 800 milioni iniziali a 2,4 miliardi, oneri finanziari compresi. Ma c'è un nuovo punto dolente, le tariffe. Non deve essere stata una bella notizia per gli automobilisti sapere che la Brebemi costerà per gli autoveicoli 15 centesimi a km, più  del doppio della parallela A4 che costa 7 centesimi a km.

Ma è stato ancora peggio quando gli autotrasportatori hanno saputo che dovranno pagare, anche loro, quasi il doppio di quanto si paga sulla A4. Per la categoria dei camion cioè dei veicoli commerciali: un veicolo pesante "classe 5" che normalmente sostiene un pedaggio di 17 centesimi a km, sulla Brebemi sosterrà pedaggi doppi con la sbalorditiva cifra di 30 cent a km. 

C'è inoltre da tener conto che le nuove autostrade come la Brebemi sono passate dalle 5 classi di pedaggio a due una per le automobili e simililari e l'altra che raccoglie tutti i tipi di camion. Significa che per percorrere l'intera tratta della Brebemi da Milano(Liscate) a Chiari (Brescia) un camionista pagherebbe 12,60 euro contro i 7,20 di un camion che fa gli stessi kilometri ma sulla A 4. 

Si parla di

Brebemi, percorrere l'autostrada inutile sarà un salasso

Today è in caricamento