Martedì, 19 Gennaio 2021
Trentenni

Trentenni

A cura di Maria Carola Catalano

Incontri social: quando Cupido colpisce via web

Internet è indubbiamente parte integrante del mondo dei trentenni: è uno strumento di lavoro ma anche il luogo dove giocano, si informano, prenotano una vacanza, ascoltano musica e cercano l'anima gemella.

Mentre i nostri genitori socializzavano nelle piazze o nelle sale da ballo, i giovani di oggi fanno amicizia su Facebook o  chattano sui siti di incontri.

Il primo approccio è diventato social. Si spulciano gli amici dei nostri amici alla ricerca di qualcuno di interessante e se si ha la fortuna di trovarlo si sceglie la strategia d'attacco. Solitamente la prima cosa che viene fatta è richiedere l'amicizia magari accompagnandola ad un messaggio mirato. Gli uomini più intraprendenti pubblicano mazzi di fiori o regali di altra natura sulle bacheche delle loro prescelte e attendono di vedere la reazione.

E se lei metterà mi piace è l'ora di inviare un altro messaggio, al quale ne seguirà un altro e un altro ancora fino a che lui e lei non saranno pronti per il primo appuntamento.

Facebook comunque è solo uno dei mezzi attraverso cui viaggiano gli approcci 2.0. Sono tante le coppie che si incontrano anche su siti nati proprio con lo scopo di mettere in relazione i single. Il più noto in Italia è Meetic ma ne esistono per tutti i gusti, c'è quello per vegetariani (veglove.it), quello dove sono le donne a comandare ed avere potere d'azione (cacciatrici.it) etc, etc.

Studi americani dimostrano inoltre che quando Cupido colpisce via web le relazioni diventano anche più durature e affiatate.

Forse questo accade perchè avere un computer davanti invece di una persona reale ci rende meno timidi e più autentici. Come in tutte le cose però c'è sempre qualche furbetto che se ne approfitta per spacciarsi per un altro nascondendosi dietro l'immagine di qualcun altro. A me è successo di incontrarne uno quando ero solo una ragazzina. Per fortuna però ad un certo punto lo spasimante maniaco è uscito alla scoperto inviandomi via posta le sue foto. Così ho avuto una spiacevole sorpresa: non era un mio coetaneo ma aveva circa una quarantina d'anni.

D'altro canto ho amici che invece su internet hanno incontrato l'anima gemella. Nessuno di loro però è arrivato all'altare. Siamo diversi dagli americani? A mio avviso siamo soltanto indietro con i tempi. Tra qualche anno la percentuale di gente che si conoscerà sui social probabilmente aumenterà ancor di più e crescerà anche il numero di sì lo voglio frutto di incontri via web.

Sbirciando sul forum di alfemminile.it si scopre che qualcuno c'è già stato:

matrimoni-2

Ad oggi gli italiani sono comunque ancora un po' restii nei confronti di questo metodo di socializzazione. Basta leggere i tweet che gli utenti dell'uccellino più famoso del web hanno pubblicato oggi sotto l'hastag #primadiinternet per averne una conferma: i nostalgici (dei vecchi tempi) sono ancora la maggioranza.

Gallery

Si parla di

Incontri social: quando Cupido colpisce via web

Today è in caricamento