Domenica, 17 Ottobre 2021
AAA... acquisti

Opinioni

AAA... acquisti

A cura di Massimiliano Dona

La truffa delle case vacanza su internet: come evitare di veder sfumare l'agognato periodo di ferie

La grande diffusione di portali dove possiamo comprare di tutto online ha fatto esplodere le truffe turistiche: attenzione quindi a non abboccare su internet alla promessa di un affitto da sogno per la nostra casa per le vacanze estive!

Del resto al giorno d’oggi basta postare qualche foto, una descrizione rubata ad una sistemazione realmente esistente per trasformare qualunque malintenzionato in un gestore di bed & breakfast, casa per ferie, alberghi, etc. A quel punto si “inventa” una tariffa vantaggiosissima e allettante e, una volta incassate caparre e anticipi, diventa facile dileguarsi nel nulla.

Insomma, la truffa è dietro l’angolo: si cela dietro gli annunci immobiliari, soprattutto in città turisticamente appetibili. E purtroppo, per chi è in cerca di una vacanza last-minute, non è facile resistere alla tentazione di cogliere l’occasione al volo credendo che sia un affare!

Proprio in questo periodo, riceviamo centinaia di segnalazioni allo Sportello reclami - turista dell'Unione Nazionale Consumatori: del resto i truffatori sono molto “professionali”. Postano online informazioni credibili, fotografie accattivanti, ma soprattutto dimostrano grande disponibilità nell’interazione con il consumatore fornendo chiarimenti, notizie supplementari, così guadagnandosi la fiducia del malcapitato di turno. Accade che, generalmente dopo un intenso scambio di email, il falso proprietario richieda il versamento di una caparra, talvolta, vista l’imminenza della partenza, la richiesta è persino dell’intero importo. Poi, una volta ricevuto il denaro, sparisce nel nulla e, naturalmente, della casa neppura l’ombra.

Eppure, riconoscere le truffe nel settore turistico è abbastanza facile: innanzitutto dovrebbe insospettire un annuncio che espone prezzi sostanzialmente inferiori a quelli di mercato. Si consiglia, inoltre, di visionare l’immobile su Google View o di telefonare alla Pro-loco per chiedere informazioni.

Ma soprattutto, occhio alle modalità di pagamento: mai e poi mai accettare di ricaricare la prepagata del proprietario, mai inviare i denaro con bonifico bancario! Ricordiamo infatti che sul web lo strumento di pagamento più sicuro è la carta di credito perché, in caso di uso fraudolento, sarà l’emittente a rimborsare il consumatore!

Per richiedere l'assistenza dell'Unione Nazionale Consumatori, scrivere allo Sportello dedicato ai reclami turistici.

Si parla di

La truffa delle case vacanza su internet: come evitare di veder sfumare l'agognato periodo di ferie

Today è in caricamento