Mercoledì, 4 Agosto 2021
Ve lo do io il Fashion!

Opinioni

Ve lo do io il Fashion!

A cura di Valentina Rainone

Valentino e Fendi, collezioni autunno/inverno 2021: le sfilate dell'Haute Couture sono mozzafiato

(Crediti Instagram Fendi)

Sapete che dal 5 all'8 luglio 2021 ha sfilato la haute couture? La storia della haute couture inizia subito dopo la fine della guerra, nel 1945, quando le maison più venerate dell’epoca (Chanel, Christian Dior, Schiaparelli e Givenchy comprese) furono invitate presso le Chambres Syndicales per presentare le collezioni couture. Per potersi qualificare al programma, ai partecipanti fu chiesto di realizzare un pezzo unico nel suo genere, che aderisse a regole specifiche, tra cui l’eccellenza nella creatività, dettagli accurati e un numero minimo di ore passate a realizzare le creazioni. Sin dal primo evento, la settimana couture ha lasciato il segno nella storia della moda, grazie a pezzi raffinati e spettacoli suggestivi.

Valentino Des Atelier, abiti da sogno all'Arsenale Venezia 

Questo luglio abbiamo visto maison leggendarie come Dior, Chanel, Jean Paul Gaultier e Balenciaga, tornato nel programma haute couture dopo ben 53 anni di assenza. Ma anche Fendi, Maison Margiela e Schiaparelli, che hanno preferito sfilate digitali. E infine Valentino, che ha presentato il 15 luglio la sua collezione a un pubblico dal vivo a Venezia. Una passerella a cielo aperto, allestita in una location mozzafiato, in uno dei luoghi più affascinanti di Venezia, le Gaggiandre dell'Arsenale. In quegli spazi che di solito ospitano la Biennale, Pierpaolo Piccioli ha svelato "Valentino Des Atelier", la nuova collezione Haute Couture per l’autunno-inverno 2021, nata dalla collaborazione con 17 artisti e presentata sotto le celebri tettoie acquatiche della Darsena, realizzate tra il 1568 e il 1573. 

In "Valentino Des Atelier" arte e moda si fondono perfettamente, gli abiti da sogno della collezione sono direttamente ispirati dalle opere di un gruppo di pittori di ogni età, provenienza e inclinazione estetica. I colori degli abiti sono luminosi e brillanti e si riflettono sulle acque della laguna. Le silhouette non hanno mezze misure: sono lunghe e stratificate o cortissime. Gli abiti da sera sono principeschi.  La palette è ricca di colori e spazia da nuance intense come il bordeaux e il blu a sfumature più accese, come il giallo, il verde acido, il fucsia, il turchese e il viola. La collezione di Haute Couture Valentino Des Atelier è qualcosa di semplicemente straordinario. E’ magnetica, potente. Dopo l’assolutismo del bianco e nero dello scorso febbraio, il direttore creativo di Valentino ha messo al centro di questa sua Haute Couture il colore, in tinte purissime, sgargianti, come vuole la tradizione veneziana. 

Fendi, la sfilata tra dipinti metafisici

Passiamo a Fendi, dove Kim Jones ha messo in scena il suo video in un'ambientazione che imita la sede mondiale di Fendi, il Palazzo della Civiltà Italiana, un esempio iconico di architettura razionalista. Le modelle sfilavano sullo sfondo di dipinti metafisici. Il cast è stato multinazionale e inclusivo, carico di una miriade di accessori chic: dalle borse damascate in finto marmo agli orecchini ad anfora, con logo a doppia "F". Kim Jones ha scelto alcune ex star delle passerelle: Christy Turlington in pizzo, Amber Valletta in un grandioso abito con strascico.

La telecamera si è poi concentrata su Kate Moss, prima di un’inquadratura finale che mostrava tutte le modelle come imperatrici scultoree romane, di fronte a un panorama della Città Eterna in stile De Chirico. Fendi ha fatto del Palazzo della Civiltà Italiana una parte fondamentale della sua immagine internazionale. Kim Jones ha persino usato gli stessi archi come supporto in alcune fantastiche scarpe con la zeppa. Abiti da sogno in location da sogno, quindi, perché la creatività serve a questo, a farci sognare. 

Si parla di

Valentino e Fendi, collezioni autunno/inverno 2021: le sfilate dell'Haute Couture sono mozzafiato

Today è in caricamento