rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Ve lo do io il Fashion!

Ve lo do io il Fashion!

A cura di Valentina Rainone

Sfilate di fine anno

E anche il 2022 sta per finire… Diamo un occhio alle ultime sfilate di questo anno, prima di passare al nuovo anno. Con l’occasione dei Mondiali di Calcio, si è svolta in Qatar la più grande sfilata al mondo che ha coinvolto oltre 150 stilisti provenienti da sei continenti e 50 Paesi. L’evento, già alla terza edizione, è stato ora presentato davanti a oltre venti mila spettatori all’interno dello stadio Ras Abu aboud 974.Obiettivo principe di Qatar fashion united by CR runway è stato quello di puntare i riflettori a livello mondiale sulla nuova generazione di stilisti, molti dei quali non hanno mai sfilato a causa delle situazioni critiche e difficoltà finanziarie. Lo show ha visto come protagonisti una serie di look di stilisti affermati ed emergenti tra cui Batsheva, Celine, Fendi, Gucci, Collina Strada, Versace e indossati da top model del calibro di Adriana Lima, Alessandra Ambrosio, Imaan Hammam, Jordan Barrett, Thylane Blondeau. Diviso in quattro capitoli, dal design unico e da una coreografia spettacolare, l’evento ha visto innanzitutto un opening act con ambasciatori nazionali in rappresentanza dei 32 Paesi che hanno partecipato alla Coppa del mondo, tutti con maglie realizzate dal marchio di moda Off-White. La limited edition è già disponibile per l’acquisto sul sito ufficiale del brand e il ricavato è andato a favore di Education above all, un’organizzazione no-profit che offre opportunità educative a bambini e giovani e consente alle donne di diventare membri attivi delle loro comunità. Inoltre, ogni T-shirt apparsa nella sfilata è stata messa all’asta, sempre con il ricavato a favore dell’organizzazione. Lo spettacolo si è concluso con un’esibizione della superstar Post Malone e ha visto la partecipazione di personalità note come David Beckham e Ronaldo Nazário.

Da Doha passiamo a Dakar, dove Chanel ha mostrato la nuova collezione Chanel Metiers d'Art 2022/23. Dakar è una capitale artistica influente sulla scena internazionale, soprattutto per moda, cinema, danza, letteratura e musica. La sfilata ha visto un'abbondanza di motivi tratti dal mondo vegetale, linee e forme geometriche, una profusione di colori caldi, paillettes e pendenti scintillanti, accanto alla delicatezza del pizzo. Con la sua allure delicata, la collezione Métiers d'Art prende forma in cappotti lunghi e aderenti, pantaloni attillati a zampa, colli anni Settanta, zeppe, felpe oversize, colorate e ricamate da fiori, multicolori tweed e abiti con orli asimmetrici più corti davanti. Su tutto uno spirito anni Settanta, con codici cari alla maison, anche all'interno dei motivi floreali. Il lavoro di ricamo, con i suoi grappoli di camelie, perle intrecciate, foreste di bottoni gioiello e paillettes abbaglianti, si armonizza con quello del pizzo plissettato in bianco o nero. Chiudiamo con Dior, che ha presentato ai piedi delle piramidi di Giza la sua collezione uomo per l'autunno 2023, prima sfilata della maison francese in Egitto. I modelli hanno sfilato con sullo sfondo le tombe millenarie della necropoli di Giza, illuminate appositamente per lo show. La sfilata è stata la seconda che una casa di moda europea quest'anno ha organizzato presso rovine dell'antico Egitto, dopo che in ottobre il designer italiano Stefano Ricci ha presentato la sua ultima collezione al Tempio di Hatshepsut a Luxor, a sud del Cairo. La necropoli di Giza ha ospitato negli ultimi anni concerti pop e mostre d'arte contemporanea, con l'Egitto che sta cercando di rivitalizzare la propria immagine per attrarre nuovo turismo. Il PDG di Dior, Pietro Beccari, ha dichiarato che la casa francese di moda e alta moda ha scelto l'ambientazione delle piramidi perché sono molto più “di un semplice sfondo”, attingendo all'astrologia dell'antico Egitto per questa collezione, chiamata “Celestial”. Le tre piramidi di Cheope, Chefren e Micerino hanno fatto da sfondo allo show con un parterre di star da Naomi Campbell a Lewis Hamilton, passando per Lila Moss e Robert Pattinson fino ai designer Erl e Stefano Pilati. Ed ora attendiamo le sfilate 2023!

chanel

Si parla di
Sullo stesso argomento

Sfilate di fine anno

Today è in caricamento