rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Casa

Piante in camera da letto? Quali scegliere per sonni sereni

Le piante in camera da letto sono sempre più diffuse perché purificano l’aria e conciliano il sonno

Le piante sono colorate, riempiono la casa di angoli verdi anche se si vive in città e possono essere collocate in ogni stanza. A lungo si è creduto che in camera da letto fossero dannose alla salute, in realtà sono utili a depurare l’aria perché assorbono sostanze nocive come il benzene e la formaldeide. Inoltre contribuiscono a regolare l’umidità migliorando la qualità del sonno.

Come succede in ogni camera della casa, anche in quella da letto, bisogna scegliere bene dove posizionarle. Se c’è abbastanza spazio, meglio sul pavimento, altrimenti va bene anche una console o un tavolino. Poi se la stanza è poco illuminata, preferite piante che richiedono pochissima acqua.

L’Aloe Vera regala un sonno tranquillo

L’Aloe è utilizzata nella cosmesi, ma può entrare tranquillamente anche in camera da letto. Originaria del Sudan è una pianta grassa che si adatta facilmente perché non ha bisogno di molte attenzioni. Il suo vantaggio è che concilia il sonno e assorbe molti agenti inquinanti come la formaldeide e lo xilene. Un altro pregio è che se le foglie presentano macchie marroni, vuol dire che l’aria all’interno della camera non è pura.

Come coltivare l’Aloe Vera in casa 

Sansevieria, la pianta che assorbe l’umidità

sansevieria-4

La Sansevieria è tra le piante più conosciute grazie alle sue foglie particolari lunghe e striate. Adatta per purificare l’aria, è ideale anche per assorbire l’umidità, la formaldeide e l’elettrosmog generato dagli apparecchi elettrici presenti nella camera. Originaria del Madagascar è perfetta per chi non è esperto di piante perché necessita di poche cure e di poca luce.

Come coltivare la Sansevieria e avere una casa purificata 

Areca Palmata, la pianta per purificare l’aria

Come la Sansevieria, anche l’Areca Palmata è originaria del Madagascar e appartiene alla famiglia delle palme. Molto resistente può essere coltivata sia in giardino che in vaso, in questo caso può arrivare fino a due metri d’altezza. Non ha bisogno di molte attenzioni, ma preferisce la luce soffusa. In grado di assorbire lo xilene, il toluene e l’anidride carbonica anche in concentrazioni minori, si presta molto bene come elemento d’arredo.

Con la Maranta il livello di umidità sarà sempre costante

piante camera da letto-3

La Maranta è una sempreverde che proviene dalle zone tropicali dell’America e colpisce per le sue foglie. Infatti, è conosciuta anche come “pianta della preghiera” perché le foglie frastagliate e colorate, di notte si chiudono e somigliano molto a mani giunte in preghiera. Adatta a climi non troppo rigidi, elimina ogni tipo di sostanza nociva e riesce a mantenere il livello di umidità costante all’interno di qualsiasi ambiente.

La Lavanda ha un profumo rilassante

La Lavanda è una delle piante più diffuse in casa e spesso i suoi fiori sono utilizzati per profumare l’ambiente. Proprio questa caratteristica la rende la scelta giusta da mettere in camera da letto. Il suo aroma rilassante permette di conciliare il sonno e di conseguenza anche di riposare bene.

L’Orchidea è ideale per assorbire la formaldeide

orchidea-8

L’Orchidea con i suoi fiori è tra le piante diventate un elemento d’arredo, che ha anche il beneficio di poter essere collocata in camera da letto perché assorbe la formaldeide depurando l’aria. Pur avendo bisogno di qualche attenzione in più, basta sistemarla lontano dalla luce diretta e tenerla al caldo durante i mesi invernali.

La Gardenia migliora il sonno

La Gardenia con i suoi fiori profumati e colorati, è tra le piante più diffuse in casa e può essere posizionata anche in camera da letto. Proprio l’aroma dei suoi fiori riesce a migliorare il sonno e ad alleviare l’ansia. Un po’ più “esigente”, non ha bisogno di luce diretta, mentre è importante mantenere il terreno umido e darle acqua settimanalmente.

Pilea Peperomioides, utilissima per le camere piccole

piante camera da letto-4

Conosciuta anche come "pianta delle monete cinesi”, è appunto originaria della nazione asiatica e appartiene alla famiglia delle Urticacee. Di dimensioni piccole, va benissimo per gli ambienti ridotti, ma nonostante la sua grandezza è capace di depurare efficacemente l’aria della stanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piante in camera da letto? Quali scegliere per sonni sereni

Today è in caricamento