rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Casa

La prima casa stampata in 3D non è più fantascienza: ecco dove è stata costruita

In Texas è stata costruita la prima abitazione completamente realizzata con una stampante in 3D: il design è unico e innovativo

Fino a pochi anni fa stampare in 3D sembrava avveniristico, pochi avrebbero pensato di poter andare oltre piccoli oggetti, quasi nessuno immaginava di poter realizzare una casa intera. Invece, negli ultimi tempi l’architettura si è interessata sempre di più a questa nuova metodologia tanto che un’azienda americana di costruzioni ha progettato di costruire un intero quartiere.

A Georgetown, in Texas, la società ICON, la compagnia edile Lennar e lo studio di architettura danese Bjarke Ingels Group, hanno deciso di realizzare Wolf Ranch che diventerà il più grande nucleo residenziale con case stampate interamente in 3D.

casa 3D People2

La prima casa in 3D ha un design moderno ed essenziale

La prima abitazione del nuovo quartiere è stata già completata e immediatamente messa in vendita, come il resto degli edifici in progettazione. In generale le singole unità immobiliari variano da circa 140 metri quadrati a poco meno di 200 e includono dalle tre alle quattro camere da letto. Il costo delle singole case varia da 475.000 $ a 599.000 $.

Casa 3D cnn-2

La particolarità di questi edifici sono le pareti realizzate con una miscela di cemento detta Laverete, realizzate per l’appunto da una stampante gigante di poco più di 14 metri. Una volta che ai muri viene data la forma definitiva, si installano anche porte, finestre e tetti, quest’ultimi dotati di pannelli solari.

Gli interni hanno un design minimalista e moderno con pareti sui toni del bianco a righe (tipico della stampa in 3D) e pavimenti piastrellati, oltre a una cucina che comprende anche un’isola.

casa 3D cnn1

casa 3D People

Le case 3D sono sostenibili e facili da realizzare

Gli ideatori del progetto considerano la realizzazione del quartiere Wolf Ranch, un momento significativo che rappresenterà uno spartiacque nella storia delle abitazioni perché il punto di forza di queste case è la velocità con cui possono essere costruite rispetto ai metodi tradizionali.

casa 3D cnn2

Inoltre, sono molto più economiche rispetto agli edifici attuali, riducendo sensibilmente gli sprechi e l’impatto sull’ambiente. Pur avendo all’interno una percentuale di cemento, è di sicuro minore rispetto a quello che si è utilizzata fino ad ora nelle case che conosciamo, perché quelle in 3D possono essere edificate anche senza l’utilizzo di casseforti (gli stampi di calcestruzzo). Nonostante lo scetticismo di alcuni, secondo cui l’emissione di anidride carbonica non sarebbe azzerata e gli standard di sicurezza ancora non accertati del tutto, resta un dato di fatto. L’azienda ICON ha già costruito alloggi sociali in Messico e Texas e che questo tipo di edilizia potrà essere in futuro sfruttata per assicurare una soluzione abitativa comoda e poco dispendiosa anche a chi non se lo può permettere.

casa 3D People1

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima casa stampata in 3D non è più fantascienza: ecco dove è stata costruita

Today è in caricamento