rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Sicurezza

Gli insetti più comuni che infestano la casa: quali sono e come eliminarli

Tanti insetti sono in grado di infestare la casa, ma ce ne sono alcuni che compaiono più di frequente: per eliminarli esistono alcuni accorgimenti in grado di fare la differenza

Possono comparire in qualsiasi periodo dell’anno e creare grande disagio: in casa spuntano all’improvviso insetti molto diversi tra loro, una situazione che può essere risolta adottando gli accorgimenti giusti. Si tratta di un problema che tutti hanno purtroppo sperimentato almeno una volta nella vita, ma questo non è il classico e proverbiale mezzo gaudio che corrisponde al male comune.

Tra l’altro, in alcune situazioni è possibile eliminare questi animali in modo autonomo e senza problemi, ma esistono dei casi in cui bisogna per forza ricorrere all’aiuto degli esperti. Ma quali sono gli insetti più comuni nei nostri appartamenti? Approfondiamone uno per uno.

Formiche

Se ci sono intrusi che fanno scattare maggiormente l’allarme in casa, le formiche sono di sicuro in cima alla lista. Questi insetti sono attratti spesso dal cibo presente nelle dispense e sono tra i più resistenti in assoluto, anche perché poi possono sopravvivere senza alimentazione per diverse settimane.

Tra gli odori che le attirano di più ci sono quelli dello zucchero e anche delle stoviglie non lavate. I rimedi naturali possono essere di grande aiuto, a partire dall’aceto che è un ottimo repellente se spruzzato nei punti di passaggio delle formiche, senza dimenticare la cannella, il succo di limone e il pepe di Cayenna, tutti odori che questi insetti non sopportano.

Scarafaggi

Gli scarafaggi non sono purtroppo da meno. In questo caso gli ambienti umidi e più sporchi (ad esempio il secchio della spazzatura) vanno tenuti d’occhio con maggiore attenzione, ma anche i luoghi più caldi della casa come la cucina non vanno trascurati. Possono rappresentare un serio pericolo per le scorte di cibo, inoltre gli scarafaggi prediligono i tubi di scarico e le fessure dei muri, due dettagli che rendono spesso complicata la loro eliminazione.

Per sbarazzarsene in modo semplice, comunque, è sufficiente utilizzare del sapone di Marsiglia, da sciogliere insieme all’acqua per spruzzare la soluzione nelle zone infestate. Nei casi più gravi, è consigliabile rivolgersi a una ditta che si occupa di disinfestazioni.

Pesciolini d’argento

Il nome di questi insetti che si presentano in casa soprattutto in orario notturno è quasi romantico, ma non deve ingannare. Sono infestanti anche se non pericolosi per la salute dell’uomo. Le fessure e l’umidità favoriscono la loro sopravvivenza, inoltre si nutrono di polvere e liquidi.

L’ammoniaca può essere preziosa per allontanare l’animale dall’appartamento, a patto che venga usata in soluzioni da spruzzare nei punti critici. La lavanda e la citronella sono altri repellenti naturali che garantiscono dei buoni risultati, soprattutto per quel che riguarda un eventuale “ritorno” di questi insetti nei mesi successivi.

Processionaria: come eliminarla in casa ed evitare pericoli per la salute 

Moscerini della frutta

Si intuisce chiaramente quale sia la “passione” di questi intrusi delle nostre case. La fermentazione del cibo attrae in maniera irresistibile i moscerini della frutta (ragione per cui sono noti anche come “moscerini dell’aceto”). La frutta in decomposizione li fa comparire subito, come anche il secchio pieno dei rifiuti organici rimasto troppo tempo nell’abitazione.

Eliminarli non è comunque complicato. Ad esempio ci si può affidare a una comunissima pianta di basilico, il cui odore infastidisce gli insetti che sono quindi costretti ad allontanarsi dall’ambiente. Pulire con cura il lavello e lo stesso secchio dei rifiuti con un po’ di bicarbonato e acqua può fare ugualmente la differenza in situazioni come questa.

Tarme

Sono piccolissime ma provocano danni non indifferenti. Accade di frequente che le tarme si nascondano negli armadi o nei cassetti: per sopravvivere si nutrono di lana, cotone, seta e persino di capelli umani, andando poi a rovinare per sempre i vestiti presenti in casa.

Un buon aspirapolvere, potente e con filtri adeguati, può risolvere il problema, ma nel caso di esemplari resistenti si può optare per le soluzioni naturali. L’elenco in questo caso comprende i chiodi di garofano, l’alloro, la lavanda, il rosmarino, il timo e il legno di cedro.

Cimici dei letti

Non c’è proprio un ambiente della casa che possa dirsi al sicuro dagli insetti infestanti. Le cimici dei letti sono tipiche della camera da letto (come si evince dal nome) e per cibarsi sfruttano il sangue umano. Non è raro, infatti, che pungano la pelle per sopravvivere, un morso che prova prurito e macchie rosse, ma per fortuna nessun problema serio di salute.

Si nascondo soprattutto nei materassi, dunque è qui che bisogna concentrare l’attenzione al momento della pulizia. Normalmente le ditte di disinfestazione consigliano alcuni rimedi fai da te, come il lavaggio delle zone contaminate a una temperatura di quasi 50 gradi e il passaggio dell’aspirapolvere su tutta l’intelaiatura del letto per eliminare le cimici e le eventuali uova.

Punteruolo del grano in casa: come eliminare l’insetto che infesta le dispense

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli insetti più comuni che infestano la casa: quali sono e come eliminarli

Today è in caricamento