rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Città Livorno

Arrestato lo zio che toccava le parti intime alle nipotine

I genitori delle due bambine erano ignari di tutto. Per l'uomo, di 46 anni, è arrivata la condanna definitiva

Un 46enne di Livorno è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione con l'accusa di aver costretto le sue nipotine a subire atti sessuali. Riconosciuto parzialmente incapace di intendere e di volere, l'uomo è stato rintracciato immediatamente dopo la sentenza ed arrestato dai poliziotti della squadra mobile di Livorno e condotto nel carcere livornese 'Le Sughere'.

Lo zio avrebbe costretto una delle sue nipotina, da quando la piccola aveva 6 anni e fino agli 11 anni, a subire atti sessuali toccandogli le parte intime mentre la piccola era in camera dell'uomo. I genitori, ignari di quanto accadeva, erano tranquilli in casa, pensando che la loro figlia giocasse con lui al computer.

La bambina, nel corso degli anni, crescendo, aveva cercato di evitare tali comportamenti ed aveva iniziato a non andare più in camera dello zio, ma quando - ormai diciassettenne - ha notato che l'uomo aveva iniziato ad avere gli stessi atteggiamenti con la sua sorellina più piccola (11 anni), ha raccontato tutto a degli amici e ad un'insegnante, quindi è stata attivata la Polizia di Livorno. All'esito dell'iter processuale per l'uomo è ora arrivata la condanna definitiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato lo zio che toccava le parti intime alle nipotine

Today è in caricamento