Lunedì, 27 Settembre 2021
Città Mantova

Presunto abuso sessuale negli spogliatoi dell'oratorio: educatore sotto accusa

Il presunto abuso sessuale si sarebbe consumato negli spogliatoi del campo di calcio di un'oratorio, nei pressi di una parrocchia di un paesino della provincia di Mantova

L'accusa è molto pesante: l'abuso sessuale si sarebbe consumato negli spogliatoi del campo di calcio di un'oratorio, nei pressi di una parrocchia di un paesino della provincia di Mantova. Sotto accusa un educatore di 22 anni, la vittima un ragazzino che all'epoca dei fatti, due anni fa, di anni ne aveva solo 13. Per ovvi motivi di riservatezza, e a causa della delicatezza della vicenda, non sono state rese note né la località né le generalità dei protagonisti.

La notizia trova ampio spazio oggi sui giornali locali. Il 13enne dopo la presunta violenza avrebbe raccontato tutto prima ai genitori, e poi alle forze dell'ordine.  Un pomeriggio, al termine di un allenamento,  quando i ragazzini tornano negli spogliatoi per la doccia, il giovane educatore lo avrebbe toccato nelle parti intime.

Le indagini degli inquirenti avrebbero quindi raccolto elementi probatori tali da richiedere il rinvio al giudizio del giovane imputato, che ora ha chiesto il rito abbreviato. L’udienza è stata fissata per il 18 ottobre 2019. In caso venisse riconosciuto colpevole, l’educatore rischierebbe una pena pesante, perché il reato è aggravato dal fatto che vestiva i panni del tutore.

Abusi sulle nipotine per anni: arrestato 'nonno orco'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto abuso sessuale negli spogliatoi dell'oratorio: educatore sotto accusa

Today è in caricamento