rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Città Pavia

I carabinieri vanno a prenderlo a casa, lui tenta di accoltellarli

L'uomo era destinatario di un ordine di espulsione. Ora è in carcere per tentato omicidio

Ha aggredito i carabinieri che erano andati a prenderlo tentando di colpirli con un grosso coltello da cucina afferrato in fretta sul momento, ma per fortuna ha avuto la peggio ed è stato arrestato. L'episodio è andato in scena l'8 giugno nella provincia di Pavia, a Montù Beccaria. I carabinieri erano andati a casa dell'uomo, un marocchino di 53 anni con precedenti, perché questi era destinatario del decreto di espulsione dall'Italia, emesso dal questore di Torino, per altri reati.

L'intenzione era quella di prendere l'uomo in custodia e accompagnarlo in questura, da dove poi sarebbe stato trasferito in un centro di permanenza per il rimpatrio (Cpr). Ma il 53enne, alla vista dei militari, ha impugnato un grosso coltello da cucina e li ha minacciati di morte. Subito dopo ha tentato di colpirli sferrando ripetuti fendenti, senza però riuscire nell'intento. I carabinieri hanno ingaggiato una colluttazione e lo hanno disarmato. Nessuno è rimasto ferito durante le fasi concitate. Il 53enne è stato quindi arrestato ma, anziché in questura con destinazione Cpr, è stato portato in carcere: risponde di resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri vanno a prenderlo a casa, lui tenta di accoltellarli

Today è in caricamento