Lunedì, 21 Giugno 2021
Il caso

Roma, aggredita troupe della Rai nel "quartiere dei Casamonica"

L'aggressione è avvenuta in via del Quadraro. Un cameraman è stato spintonato, ad un altro è stato sottratto il cellulare. Sul posto è intervenuta la polizia. Due arresti

ROMA - Una troupe del programma di Rai 3 Agorà è stata aggredita nel pomeriggio di ieri a Roma mentre effettuava delle riprese in via del Quadraro, nei pressi delle abitazioni di alcuni esponenti della famiglia Casamonica.

Come racconta RomaToday, due operatori tv sono stati aggrediti da una coppia di trentenni che hanno spintonato a terra un cameraman ed hanno sottratto il telefonino all'altro. Immediata la richiesta d'aiuto alla Polizia. Giunti sul posto, gli agenti hanno fermato i due responsabili dell'aggressione, un uomo e una donna. Il cellulare è stato restituito alla troupe. 

Solidarietà da parte del Comune di Roma alla troupe è stata espressa da Marco Causi, vicesindaco di Roma Capitale: "A nome del Comune di Roma esprimo solidarietà alla troupe della Rai aggredita in via del Quadraro, e ringrazio gli agenti della Polizia di Stato per il pronto ed efficace intervento. Mi auguro che le persone colpevoli dell’intollerabile azione di rapina e violenza vengano adeguatamente punite, come previsto in uno Stato di diritto. Il dato più importante di quanto accade a Roma in questi giorni è l’indignazione generale e diffusa contro l’arroganza dei poteri criminali che si sono radicati nella nostra città. C’è oggi finalmente maggiore consapevolezza, e non più sottovalutazione, come il Sindaco di Roma in seguito alle inchieste della Procura chiedeva da tempo. L’indignazione popolare è la base su cui costruire immediatamente la risposta ferma e coordinata di tutti gli organi dello Stato, e contrastare le presenze radicate della criminalità organizzata sul territorio. Lancio un appello all’unità di tutte le forze civiche, politiche e sociali della città: ci aspetta una battaglia difficile e di lungo respiro, da affrontare con coraggio, ma anche con intelligenza. E soprattutto con la massima unità delle istituzioni e della società civile".

Ieri, a Napoli, a finire aggredito era stato un reporter di Fanpage.it, Alessio Viscardi. Ad aggredirlo i responsabili dell'elisuperficie di Terzigno, da dove sarebbe partito l'elicottero che ha poi sparso i petali sul sagrato di Don Bosco. (da RomaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, aggredita troupe della Rai nel "quartiere dei Casamonica"

Today è in caricamento