Venerdì, 7 Maggio 2021
Violenza senza pietà / Milano

Anziana e invalida al 100% si lamenta per gli schiamazzi, i vicini la massacrano di botte

Gli aggressori sono stati arrestati per lesioni aggravate e ora si trovano in carcere in attesa di giudizio, ma loro si difendono e, in particolare uno dei due, sostiene di non aver visto il sangue

Foto da MilanoToday

Si erano lamentate per il troppo rumore proveniente dal loro appartamento e loro, ubriachi, non hanno detto una parola. Hanno picchiato le due donne, in particolare si sarebbero accaniti contro la più anziana, una 75enne invalida al 100%. Con queste accuse i due aggressori, con precedenti per rapina e furti, sono stati arrestati e portati in carcere e dovranno rispondere di lesioni personali, aggrevate dei futili motivi.

Milano, anziana invalida picchiata da vicini

Come riporta anche MilanoToday, l’inaudita violenza è avvenuta lo scorso giovedì in una palazzina della periferia di Milano. Secondo quanto ricostruito dalla Procura, l’anziana e la figlia si sono presentate alla porta dei due uomini di 33 e 47 anni. I due, di fronte alle lamentele, hanno reagito con violenza. Non solo hanno preso per il collo la figlia, strattonandola più volte, ma hanno anche massacrato di botte l’anziana, che si trovava sulla sua porta, appoggiata al suo deambulatore. Alla fine, dopo che uno dei due avrebbe spinto l'anziana, facendole sbattere violentemente la testa, entrambi l'avrebbero lasciata lì "in una pozza di sangue", come si legge nel provvedimento del Gip.

Anche se i due presunti aggressori si sono difesi. In particolare, uno dei 2, interrogato dal giudice in occasione della convalida dell’arresto, ha negato: "Non ho visto del sangue per terra. Non credevo che ci fossero state conseguenze così gravi".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana e invalida al 100% si lamenta per gli schiamazzi, i vicini la massacrano di botte

Today è in caricamento