rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Città Venezia

Picchia e tenta di accoltellare la moglie: lei stava difendendo Giulia Cecchettin

L'aggressione è nata da un commento a un servizio del telegiornale. L'uomo aveva precedenti per violenza domestica

La moglie difende Giulia Cecchettin e lui la aggredisce, picchiandola e provando ad accoltellarla. Ora l'uomo sarà processato per lesioni aggravate. L'aggressione è avvenuta a Portogruaro, in provincia di Venezia, giovedì 23 novembre all'ora di cena. L'uomo ha commentato un servizio del telegiornale sulla ragazza assassinata nei giorni scorsi: "Chissà cosa aveva combinato per farsi ammazzare…", ha detto. La moglie lo ha rimproverato: "Ma cosa stai dicendo? Parli come un criminale", riporta il Corriere del Veneto. La risposta ha fatto scattare l'uomo, che ha sferrato un pugno allo stomaco della donna e ha tentato di accoltellarla, procurandole per fortuna solo delle ferite superficiali.

L'aggressione è stata interrotta dalla telefonata del figlio minorenne della coppia: ha recuperato il telefono della madre e ha contattato i carabinieri. Il caso è stato segnalato alla Procura di Pordenone. Dopo l'arrivo dei soccorsi madre e figlio sono stati allontanati dall'abitazione e portati in una struttura protetta gestita dal centro antiviolenza di Portogruaro.

L'uomo aveva già un precedente per violenza domestica. La moglie, però, non è indipendente economicamente e preoccupata per il futuro del figlio aveva preferito riconciliarsi col marito. Patrizia Perulli, avvocata della donna, ha lanciato un messaggio a chi si trova in una situazione simile: "Non date una seconda possibilità a chi vi fa del male. Chi vi mette le mani addosso una volta lo farà ancora. I campanelli d'allarme vanno ascoltati, l'indole di una persona non cambia".

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e tenta di accoltellare la moglie: lei stava difendendo Giulia Cecchettin

Today è in caricamento